Italy

Scoperta in Sicilia “Isola che non c’è”: il mistero di Ferdinandea che scompare e riappare

Molti appassionati di Peter Pan avranno sognato, almeno una volta nella vita, di approdare su l‘Isola che non c’è; ebbene, sembra proprio che questa isola “magica” esista davvero e che si trovi ben più vicino rispetto alla “Seconda stella destra e poi dritti fino al mattino…“, Ferdinandea è reale e sorge nelle acque della Sicilia. Con esattezza si trova situata nel Canale di Sicilia, tra Sciacca e Pantelleria.

Nonostante anche gli scienziati adesso la riconoscono come Ferdinandea, l’isola nel corso dei secoli ha avuto molti altri nomi: Giulia, Nerita, Corrao, Hotham, Graham, Sciacca. Secondo gli esperti e le indagini storiche, l’ultima apparizione dell’Isola che non c’è risale al 1831 e allora suscitò l’interesse interazionale. Benché si trattasse di un lembo di terra molto piccolo, fu visto da molte potenze come un luogo estremamente strategico da conquistare per scopi commerciali e militari; si stabilì, allora, che il primo che fosse approdato nell'”insula in mari nata “(isola nata dal mare) l’avrebbe conquistata. Ma Ferdinandea giocò scacco a tutti i potenziali conquistatori scomparendo nel nulla.

Dove si trova adesso l’Isola che non c’è

Dalla superficie di 4 km, Ferdinandea scomparendo nelle acque del Canale di Sicilia mise fine alla contesa tra i potenziali conquistatori; ma la sua misteriosa presenza, fatta di apparizioni e scomparse, nei secoli ha alimentato miti e leggende. Ad oggi, secondo quanto si legge su Nautica Report, l’Isola Ferdinandea si presenta come una vasta piattaforma rocciosa situata a circa 6 metri dalla superficie marina. Recenti studi, effettuati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, hanno scoperto che l’Isola che non c’è fa parte di un sistema di vulcani sottomarini; Ferdinandea è uno dei coni accessori del vulcano sottomarino Empedocle.

Essendo dunque la bocca di un vulcano sommerso, nel 1831 eruttando, si è innalzata formando l’isola. La sua scomparsa si spiega scientificamente con il fatto che, essendo composta prevalentemente da materiale roccioso facilmente erodibile dall’acqua del mare, a conclusione dell’episodio eruttivo si è verificata una rapida subsidenza. Tuttavia la presenza di Ferdinandea è storicamente documentata sia al tempo delle guerre puniche che nel XVII sec., dunque non è da esclude una sua ricomparsa.

LEGGI ANCHE: La voce cambia quando si dicono bugie: uno studio rivela come scoprire la verità

Football news:

Klinsmann Pro Spagna: molti giocatori tecnici, ma non sono terrificanti. L'avversario non vede né Puyol né Ramos, e si rende conto che la possibilità di vincere è
Roma e Dzeko possono rescindere il Contratto. L'attaccante è Interessante per la Juventus e Milano
Depay su barca: il sogno di giocare per il più grande club del mondo con i migliori fan
Barcellona ha contattato l'agente Gozens. Atalanta vuole un minimo di 35 milioni di euro per il difensore
Man City può battere il record di trasferimento della Premier League acquistando Greylish da Aston Villa
Il Liverpool vede la sostituzione di firmino nel miglior marcatore di Sociedad Isake. Il distacco-70 milioni di euro
Inter su ERIKSEN: volevano che si rivelasse un brutto sogno. Io e te, Chris!