This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Serie A: tonfo Juve col Sassuolo, è a -13 dalla vetta

Juventus-Sassuolo 1-2 La cronaca, Sampdoria-Atalanta 1-3 La cronaca e Udinese-Verona 1-1 La cronaca


 La sfida contro il Sassuolo si trasforma in un incubo per la Juventus, al secondo ko casalingo in questa stagione, dopo quello con l'Empoli. I bianconeri recuperano con McKennie lo svantaggio di Frattesi, ma al 95' subiscono l'1-2 di Lopez che decide la gara. Dionisi batte Allegri e riscrive la storia dei neroverdi, al primo successo all'Allianz Stadium. I bianconeri precipitano a -13 dal Milan capolista. Finalmente Dybala-Morata, Allegri può schierare dal primo minuto la coppia d'attacco titolare: la Joya con lo spagnolo, con l'aggiunta della spinta di Chiesa sulla fascia. Il tecnico punta sui tre gioielli, poi rilancia Rabiot, tornato in campo dopo il periodo di isolamento causa Covid-19, e conferma ancora McKennie, alla terza di fila da titolare tra campionato e Champions. In difesa con De Ligt gioca Bonucci, sulla corsia mancina turno di riposo per Alex Sandro e nuova chance per De Sciglio. Dionisi è senza Boga e Djuricic, così alle spalle dell'unica punta Defrel piazza Raspadori e Traore insieme a Berardi. La linea a quattro davanti a Consigli è formata da Muldur, Ayhan, Ferrari e Rogerio, i compiti per Frattesi e Lopez sono quelli di spezzare il gioco dei bianconeri e provare a ripartire in velocità. E la tattica neroverde funziona, perché i pericoli maggiori arrivano grazie a Berardi, sul quale è super Perin nel distendersi sulla sua destra, e Raspadori, che si attarda al tiro e viene chiuso da Danilo. Allegri, invece, dopo 12 minuti perde De Sciglio per un problema al ginocchio sinistro e inserisce Alex Sandro, ma per vedere il primo tiro deve aspettare 37 minuti: è l'occasione migliore della gara, con Dybala che si accentra e fa esplodere il sinistro ma il palo respinge il pallone. E, nel momento in cui sembra crescere la Juve, arriva il vantaggio del Sassuolo. La ripartenza neroverde è letale, Defrel serve l'accorrente Frattesi il quale, infilandosi tra De Ligt e Alex Sandro, colpisce a rete superando Perin a 60 secondi dall'intervallo. La Juventus torna in campo con un piglio diverso e con Cuadrado in più, così comincia l'assalto alla porta di Consigli: il colombiano trova Ayhan a negargli il gol salvando sulla linea, il portiere si esalta su Dybala. Allegri richiama Morata, fischiato dallo Stadium, in panchina e inserisce Kaio Jorge, il meritato pari arriva su calcio piazzato al 76': punizione della Joya, testa di McKennie e 1-1. Poi, inspiegabilmente, la Juve invece di accelerare si ferma, e all'ultimo pallone della sfida subisce la beffa. Berardi si inventa un assist da applausi e manda in porta Lopez, il centrocampista supera Perin con un tocco sotto e firma il definitivo 1-2. Per i bianconeri è un altro stop pesante e la vetta è distante 13 punti, il Sassuolo si fa sotto per le posizioni che valgono l'Europa.

Tris dell'Atalanta, Sampdoria ko: sblocca il risultato Caputo, rimonta degli ospiti con l'autogol di Askildsen e la rete di Zapata. Nella ripresa in pieno recupero Ilicic chiude i conti. Nel prossimo turno di campionato per la Sampdoria impegno in trasferta sul campo del Torino, l'Atalanta giocherà in casa contro la Lazio.

Udinese e Verona si dividono la posta alla Dacia Arena ma il risultato è beffardo per i padroni di casa, in gol dopo tre minuti con Success e vicini al raddoppio in diverse occasioni durante tutto l'arco della partita. Montipò tiene a galla i suoi con interventi importanti e alla fine arriva l'episodio del rigore che regala un punto insperato agli ospiti. Dal dischetto, Barak non sente la pressione dell'ex e batte Silvestri col sinistro. Con molti rimpianti per l'andamento della partita, prosegue il digiuno dell'Udinese che non vince in campionato dal 12 settembre e infila il quarto pareggio consecutivo, il terzo per 1-1. L'Hellas si porta invece a casa un punto preziosissimo che dà un minimo di continuità alla roboante vittoria ottenuta contro la Lazio.

I gol

  • Sampdoria-ATALANTA 1-3 al 95' - Rete di Ilicic. Prodezza di Ilicic: il numero 72 salta Yoshida e da posizione defilata piazza il pallone all'incorcio dei pali, nulla da fare per Audero.
  • Juventus - SASSUOLO 1-2 al 95' - Rete di Maxime Lopez. Contropiede dei neroverdi, bellissima apertura di Berardi per il centrocampista che, solo davanti a Perin in uscita, batte il portiere con un bel pallonetto.
  • Udinese-VERONA 1-1all'85' - Rete di Barak su calcio di rigore! L'ex Barak non trema e trova la rete col sinistro a incrociare che spiazza Silvestri.
  • JUVENTUS - Sassuolo 1-1 al 76' - Rete di Weston McKennie. Punizione perfetta di Dybala, l'americano si inserisce bene sul secondo palo e di testa batte Consigli.
  • Juventus - SASSUOLO 0-1 aal 44' - Rete di Davide Frattesi. Verticalizzazione di Defrel per l'ex Monza che, solo davanti a Perin, non sbaglia.
  • Sampdoria-ATALANTA 1-2 al 21' - Rete di Zapata. Zappacosta scodella in area, colpo di testa vincente di Zapata.
  • Sampdoria-ATALANTA 1-1 al 17' - Autorete di Askildsen. Cross di Zappacosta per Zapata, deviazione finale di Askildsen che infila Audero sul primo palo.
  • SAMPDORIA-Atalanta 1-0 al 10' -  Rete di Caputo. Assist di Thorsby, Caputo solo davanti a Musso con freddezza sigla il vantaggio.
  • UDINESE-Verona 1-0 al 3' - Rete di Success! Success ruba palla a Ceccherini sulla trequarti e si ritrova la strada spianata verso l'area avversaria. Dopo l'ingresso negli ultimi sedici metri fredda Montipò con un destro preciso all'angolino basso.