This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Sgrò presenta il suo album, “Macedonia”: “Ci sono i miei 20 anni e le emozioni trattenute per tanto tempo”

Sgrò, cantautore lucchese ma bolognese d’adozione, svela la ricetta della sua “Macedonia”, il primo album composto da canzoni nate nell’ultimo anno e mezzo.

Sgrò album Macedonia

Parole mai scontate, ma profonde e accurate, colorate come le sue emozioni, che toccano sfumature molteplici: dal grigio più cupo, quello dei momenti più tumultuosi e angoscianti, al giallo più luminoso, la cromatura tipica delle giornate che sanno di allegria, quelle che regalano gioia e solarità.

Un mix di colori travolgenti, dietro cui ognuno può nascondere, intimamente e gelosamente, la sua emozione preferita, quella predominante o quella della quale proprio ci si vorrebbe sbarazzare. Un turbinio armonioso di colori (e sentimenti) dà vita al primo album di Sgrò, “Macedonia”, che traduce in strofe (e in musica) le parole dell’anima, quelle più intime e spesso messe all’angolo, siano esse un macigno sul cuore o un’emozione troppo forte.

Dai segreti dell’anima alle playlist di Spotifty: il passo è breve (o forse no). Serve determinazione e voglia di fare, ma anche un pizzico di coraggio e una spiccata propensione per sogni, speranza e passioni sfrenate. Le sue composizioni sono di qualità, come la frutta fresca di stagione. Le sue riflessioni sono a volte mature e a volte acerbe, ma sempre deliziose: ce n’è per tutti i gusti. Sgrò nell’intervista esclusiva presenta il suo nuovo album, “Macedonia”, e svela qualcosa in più su di sé e la sua musica.

Sgrò presenta il suo primo album, “Macedonia”

L’album d’esordio del cantautore, distribuito da Artist First, contiene i singoli “In Differita”, “Le Piante”, “Maledizione” e “Stai Bene”, usciti nel corso dell’ultimo anno e mezzo. “Macedonia” è uno sguardo sensibile, inusuale, evocativo sulla quotidianità. Con la sua voce, Sgrò comunica emozioni tagliate in piccoli pezzi, aspri e dolci. A livello musicale, il cuore del progetto è un profondo amore per le produzioni di Battisti e Battiato a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta.

Non mancano neppure riferimenti stilistici più contemporanei che sono una sorta di preziosa speziatura all’interno delle canzoni: Homeshake, Mild High Club, Glass Animals, Frank Ocean.

“Quando penso a “Macedonia” mi viene in mente il verbo “offrire”. Sono sempre stato molto riservato, ora voglio “dare” a chi mi ascolta. Ai colori e alle emozioni che si celano dietro le mie canzoni si aggiungono un velo di malinconia e la frutta “a pezzi”, come quando una persona affronta un momento di difficoltà e sconforto. È frutta che rimane sullo stomaco, frutta piena di giorni del disordine e di interruzioni della pace, di porte chiuse che preservano ma escludono, eppure è frutta che cerca non tanto una via di uscita dal mondo ma una via di entrata, frutta contemporanea senza antenati né posteri, frutta piena di mappe per l’assenza, di sfumature e non di assoluti, frutta scomoda, frutta che si vergogna ma che rivendica la propria postura, frutta da farne spremuta”. Così Sgrò ha parlato del suo nuovo album.

Sgrò album Macedonia

Sgrò, dall’album “Macedonia” ai prossimi progetti

Spiegando il progetto che ha dato vita a “Macedonia”, l’artista ha aggiunto: Andrea Ciacchini è il mio produttore artistico, ma anche un compagno fraterno. Sono andato da lui per vestire alcune mie canzoni. Mi ha dato consigli molto utili, ne è nato un rapporto di grande scambio. Così nell’arco di pochi anni sono passato dalla mia stanza, dove ho iniziato a fare musica, direttamente alla sala di registrazione, senza mai esibirmi dal vivo. In maniera molto spontanea è nata l’idea di unire le mie canzoni in un disco. Lì dentro ci sono i miei 20 anni. Lì dentro ho depositato casa mia e ora finalmente posso uscire. Così la mia apatia si fa espressiva e cerco di sfondare la mia riservatezza. Ora sono curioso di sapere come sarà il Francesco di domani. Canzone dopo canzone, ho maturato l’esigenza (e l’urgenza comunicativa) di trovare il mio spazio. Mi piace vedermi trasformare. Ora che l’album è uscito provo un senso di leggerezza. Mi sono aperto svelando le mie emozioni e l’ho fatto grazie alla musica. Così mi sono alleggerito”.

Sgrò album Macedonia

Sgrò è entusiasta per il suo album, ma un occhio è già rivolto ai progetti futuri. Infatti, ha spiegato: “Ho dedicato al disco tanto tempo, perché la mia voce reclamava nuovo spazio, un nuovo spazio e una nuova scrittura melodica. Così negli ultimi mesi ho continuato a scrivere tanto: sono nate canzoni in cui credo e alle quali sto lavorando, sebbene ora la priorità sia il mio album”.