Italy

Soggetti Isa, in caso di versamenti errati o in ritardo c’è solo il ravvedimento

ServizioServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùFisco

Il 15 settembre scade il termine per gli adempimenti in calendario fino al 31 agosto. Non è possibile versare entro 30 giorni pagando lo 0,40% in più

di Giuseppe Morina, Tonino Morina

15 settembre 2021

Fisco: al via precompilata Iva per due milioni di contribuenti

Contribuenti Isa, collegati e forfettari alla cassa per pagare le imposte e i contributi derivanti dai modelli Redditi, Irap e Iva 2021. Per più di quattro milioni di contribuenti, scade il 15 settembre il termine per eseguire i versamenti che erano in calendario dal 30 giugno al 31 agosto 2021. Il versamento in scadenza non si può comunque differire di ulteriori 30 giorni con lo 0,40% in più (risoluzione 53/E del 5 agosto 2021).

Chi salta la scadenza

I contribuenti che «saltano» la scadenza del 15 settembre possono rimediare con il ravvedimento spontaneo. Per le sanzioni sui tardivi oppure omessi versamenti, si applica l’articolo 13, comma 1, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, numero 471 che stabilisce: «Chi non esegue, in tutto o in parte, alle prescritte scadenze, i versamenti in acconto, i versamenti periodici, il versamento di conguaglio o a saldo dell’imposta risultante dalla dichiarazione, detratto in questi casi l’ammontare dei versamenti periodici e in acconto, ancorché non effettuati, è soggetto a sanzione amministrativa pari al trenta per cento di ogni importo non versato, anche quando, in seguito alla correzione di errori materiali o di calcolo rilevati in sede di controllo della dichiarazione annuale, risulti una maggiore imposta o una minore eccedenza detraibile.

Leggi anche

Per i versamenti effettuati con un ritardo non superiore a novanta giorni, la sanzione di cui al primo periodo è ridotta alla metà» cioè al 15 per cento. È inoltre disposto che «salva l’applicazione dell’articolo 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, numero 472» in tema di ravvedimento, «per i versamenti effettuati con un ritardo non superiore a quindici giorni, la sanzione di cui al secondo periodo è ulteriormente ridotta a un importo pari a un quindicesimo per ciascun giorno di ritardo».

Le sanzioni

Di conseguenza, per i versamenti fatti con ritardo non superiore a 90 giorni, la sanzione del 30% è ridotta al 15%, misura che è ulteriormente ridotta a un importo pari a un quindicesimo per ciascun giorno di ritardo. In pratica, con il ravvedimento:

- per i ritardi fino a 14 giorni, si applica la sanzione giornaliera dello 0,1 per cento;

Football news:

L'attaccante di Ajax Allaire ha fatto il poker nella partita di debutto di Champions League. Prima di lui, solo Van Basten è riuscito
Allenatore dello sceriffo Vernidub: battere il minatore in due gol-vale la pena. Sono una persona molto felice oggi
Milano ha segnato il Liverpool 2 gol in 2 minuti. Il club non ha giocato in Champions League 2745 giorni
L'obiettivo dei capi di barca è quello di affrontare i problemi finanziari. I problemi sportivi saranno risolti dopo questo
Holand ha 66 gol in 66 partite per il Borussia Dortmund. Ha segnato nella sesta partita di fila
Salah non ha segnato un rigore per il Liverpool per la seconda volta. I restanti 17 tentativi ha realizzato
Guardiola tiene la 300A partita A Man City. La squadra ha 218 vittorie in 299 partite con lui