Italy

Su Twitter vola l’hashtag #DiaperDon E Trump si infuria: «La legge va cambiata»

#DiaperDon, cioè «Donald in pannolone»: ieri questo hashtag riguardante il presidente uscente Donald Trump, riferito a lui che tiene il discorso del Ringraziamento seduto a un tavolino minuscolo, è diventato il più condiviso degli Stati Uniti: lui si è infuriato e ha scritto, poco dopo, che «la Section 230 deve essere subito stralciata». Traduciamo pezzo per pezzo questa cronaca un po’ criptica, che è ora nelle aperture dei siti di notizie di tutto il mondo.

Cosa vuol dire «Diaper Don»?

Letteralmente, Don in pannolone. Tra i suoi detrattori, l’iconografia che lo vuole come un grosso neonato capriccioso e dispotico è molto diffusa, e sulle proteste contro di lui vola spesso un pallone aerostatico gigante che ha le sembianze di «Baby Trump». Ieri, nel suo ultimo discorso per il Ringraziamento da presidente, Trump è stato fotografato di profilo: sembra, hanno scritto in molti, che indossi un pannolone.

L’hashtag #DiaperDon è decollato subito, e rimasto per molte ore in cima alle tendenze Twitter negli Stati Uniti, aiutato anche da altre immagini (ma ci torneremo dopo). Il presidente si è infuriato: «Twitter», ha scritto (su Twitter), «diffonde false tendenze che non hanno niente a che vedere con quello che succede nel mondo». E poi ha rincarato la dose con un secondo tweet: «la Section 230 va abolita subito!»

Cos’è la «Section 230»?

È un comma della legge del 1996 sulla comunicazione via Internet, il «Communication Decency Act». È la parte in cui i provider di servizi e titolari delle piattaforme sono esenti da responsabilità sul contenuto: quella cioè che rende Twitter incolpevole se per esempio si diffondono dei tweet diffamatori o offensivi, e Trump intende chiaramente le «finte tendenze» come l’hashtag #DiaperDon. Insomma: per il diffondersi, nel giro di qualche ora, di sfottò al suo indirizzo, il presidente uscente vuole cancellare un comma non irrilevante di una legge nazionale.

Ma soprattutto: perché il tavolino?

Ma soprattutto: perché Donald Trump ha tenuto il suo discorso del Ringraziamento da un tavolino minuscolo, alto circa un metro e altrettanto largo, che si è attirato tonnellate di sfottò?

Risposta: probabilmente è un «tavolo di scena», fatto per essere fotografato solo in primo piano, con il presidente solo in mezzobusto. E invece, nelle foto più ampie, il presidente «in pannolino» sembra seduto al suo «ufficio giocattolo», e il risultato estetico non è certo autorevole. Ma come hanno fatto le foto non ufficiali, cioè non in primo piano, a trapelare su internet? Forse anche nello staff più stretto di Donald Trump la fedeltà al leader inizia a incrinarsi...

Football news:

Conte su 2:1 con Milano: prima del gol della Vittoria il risultato è stato ingiusto. Il loro portiere è il miglior giocatore della partita
Mikel Arteta: L'Arsenal ha fatto la cosa giusta, ma ha perso. Le vittorie danno fiducia
Nicolo Barella: abbiamo dimostrato che siamo più forti del Milan
Vai a fare la tua merda Voodoo, stronzetto. Ibrahimovic-Lukaku durante la partita di Coppa
Pioli sulla sconfitta da Inter: L'unica differenza è stata la rimozione. In parità di composizione potrebbe essere qualsiasi risultato
La Uefa non ha intenzione di abbandonare L'Euro in 12 città. Altre opzioni sono indesiderabili
Eriksen ha segnato per L'Inter per la prima volta in quasi sei mesi-Milano in coppa al 97 ° minuto con un calcio di punizione