Italy

Teatro Pubblico Ligure a Trento

Favetto / Maifredi - Ritorno ai Promessi Sposi

Teatro Pubblico Ligure a Trento. Inizia oggi una settimana di residenza nella città dell’Alto Adige che si chiude martedì 22 giugno.

Teatro Pubblico Ligure a Trento con il nuovo spettacolo sui Promessi Sposi.

Sergio Maifredi il 22 giugno a Trento presenta “Ritorno ai Promessi Sposi. Un’epopea contemporanea a prova di Netflix!”

Teatro Pubblico Ligure e Compagnia Corrado d’Elia

18-23 giugno 2021

Residenza ad Ala (Trento)

22 giugno, replica pubblica

Nel Cortile di Palazzo Taddei

RITORNO AI PROMESSI SPOSI

UN’EPOPEA CONTEMPORANEA A PROVA DI NETFLIX!

Interpreti CORRADO d’ELIA, GIAN LUCA FAVETTO

Regia SERGIO MAIFREDI

Produzione Teatro Pubblico Ligure e Compagnia Corrado d’Elia

“Ritorno ai Promessi Sposi. Un’epopea contemporanea a prova di Netflix!”

E’ il nuovo spettacolo prodotto da Teatro Pubblico Ligure e Compagnia Corrado d’Elia, prosegue il suo percorso con una seconda settimana di residenza in Trentino.

Dopo l’esperienza dell’autunno 2020 al Centro Servizi Culturali Santa Chiara di Trento continueranno le prove in residenza.

Dal 18 al 23 giugno 2021 il regista Sergio Maifredi con i due interpreti Corrado d’Elia e Gian Luca Favetto ospiti questa volta del Comune di Ala e del Coordinamento Teatrale Trentino.

Martedì 22 giugno il lavoro prevede una replica pubblica ad Ala, in provincia di Trento, nel Cortile di Palazzo Taddei, ore 20.45.

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria su https://www.eventbrite.com/e/biglietti-ritorno-ai-promessi-sposi-157632151007

Teatro Pubblico Ligure a Trento
Sergio Maifredi – Corrado d’Elia (da sin)

“Manzoni nostro contemporaneo. Non dobbiamo togliere la polvere dai Promessi Sposi, dobbiamo toglierla dal nostro sguardo.

Relegato spesso nell’ambito della lettura scolastica, I Promessi Sposi sono in realtà un romanzo di straordinaria modernità, unico a competere, nell’Ottocento, con i grandi capolavori europei.

Un romanzo popolare che non ha alcun bisogno di essere attualizzato.

A partire dall’intenzione di scrivere “un libro per tutti”, Manzoni crea infatti un’opera in cui ciascun lettore, all’interno della storia corale, può scegliere la propria strada e farsi dunque a sua volta autore.

Come tutti i grandi romanzi, I Promessi Sposi diventano così non solo strumento di conoscenza ma anche una lucida e sensibile descrizione dell’animo umano.

I personaggi sono icone incancellabili, eterne, archetipiche, disegnano cioè caratteri indelebili nella nostra memoria: Lucia, Renzo, Don Abbondio, Fra Cristoforo, l’Innominato, Don Rodrigo, La Monaca di Monza…

Come Dante ha interpretato il bisogno di un’unità linguistica, così Manzoni col suo intento di “un’opera per tutti”, rappresenta il desiderio, nell’Italia unita, di una lingua viva e popolare, uguale per tutti.”

Info su www.teatropubblicoligure.it www.corradodelia.itwww.trentinospettacoli.it

Football news:

Sono Cristiano Ronaldo e mando la palla solo in rete. L'attaccante ha abbandonato la crossbar challenge nel Real Madrid
Yuri Semin: Shevchenko ha molte carte vincenti per guidare il top club europeo
Flic su Müller e Hummels: Non C'è età in cui i giocatori saranno esclusi dalla nazionale
L'Inter di Miami Beckham ha Interrotto una serie di 7 partite senza vittorie. Higuain ha fatto un doppio
Il capo del Comitato Nazionale UAF Markevich: Non so se Shevchenko lascia la nazionale. E ' in vacanza
Man City non puo ' firmare Kane dopo il passaggio di Greylish. Il club non ha quei soldi (MEN)
16 anni, attaccante del Borussia Мукоко voluto terminare la carriera parlando della sua età