Il piccolo paese di Farra d’Alpago ha ospitato circa 600 atleti, molti di spessore internazionale. Uno fra tutti il favorito di giornata, l’atleta ungherese Lehmann, vincitore della recente gara di Coppa Europa svoltasi proprio in Ungheria nella cittadina di Tiszaujvaros

TRENTO. Nella cornice del lago di Santa Croce, si è disputato, domenica 25 luglio, il Triathlon Sprint Gold Silca Cup organizzato dalla Silca Ultralite di Vittorio Veneto.

Il piccolo paese di Farra d’Alpago ha ospitato circa 600 atleti, molti di spessore internazionale. Uno fra tutti il favorito di giornata, l’atleta ungherese Lehmann, vincitore della recente gara di Coppa Europa svoltasi proprio in Ungheria nella cittadina di Tiszaujvaros.

Tra i partecipanti anche il giovane Bortolamedi che dopo il titolo italiano e quello europeo nell’aquathlon ha svolto circa tre settimane di allenamenti in altura con i ragazzi della nazionale assoluta intenti a preparare i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

BortolamediLehmann e Ragazzo hanno dato vita a una bella lotta per la vittoria finale dominando tutte le frazione di gara. In tesa già dalle prime bracciate della frazione nuoto per poi collaborare nella fuga in bici arrivando alla frazione finale di corsa in cui Lehmann si è involato verso la vittoria con il tempo di 52’31’’.

Seguono a poco meno di 1’, dopo un’esaltante volata, Ragazzo e proprio Bortolamedi. Gara dopo gara il giovane trentino conferma il suo positivo stato di forma, buon auspicio in previsione dei prossimi impegni stagionali.

Contenuto sponsorizzato