Tesla, ancora un record. Non solo nelle performance dei veicoli - i video con le accelerazioni brucianti delle versioni Plaid delle nuove Model S spopolano su Youtube - e nell'innovazione tecnologica al volante. Stavolta è per un motivo più prosaico ma fondamentale: il colosso delle auto elettriche vola in Borsa e raggiunge quota 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato: è la prima casa automobilistica la mondo a raggiungere questo traguardo, e al volante di Tesla c'è Elon Musk, che con questo scatto finanziario guadagna 29 miliardi. Tesla ha appena lanciato nuovi modelli, è in arrivo il futuristico Cybertruck (già un successo in preordine) e si susseguono voci su un modello più piccolo, la Model 2, che potrebbe arrivare nei prossimi anni e costare meno di quanto c'è nei listini attuali, portare il brand più vicino al portafogli della grande clientela. Già oggi il valore personale di Elon Musk è di 281 miliardi di dollari, subito davanti a Jeff Bezos ("appena" 193) e più del cofondatore di Google Larry Page e del Ceo di Facebook Mark Zuckerberg sommati insieme. E lui infatti twitta "What a day", "che giornata", mantenendo il suo tono da Ceo informale sui social come in altre occasioni pubbliche.

Leggi: l'accordo con Hertz

L'ultima trimestrale di Tesla ha mostrato un balzo degli utili del 380% ovvero 1,62 miliardi di dollari. Nel palmares delle trillion dollar company a far compagnia a Tesla ci sono Apple, Microsoft, Alphabet (Google), Facebook e Amazon. Il grande driver per questo scatto in avanti finanziario è il maxi ordine da oltre 4 miliardi arrivato da Hertz, la compagnia di noleggio veicoli, che ha ordinato 100.000 Model 3 per elettrificare il parco auto.

L'impegno di Hertz è anche ampliare l'infrastruttura di ricarica, con l'installazione di migliaia di colonnine. I veicoli saranno disponibili in Europa e in Usa, e con l'arrivo dei nuovi stabilimenti di produzione, tra cui una Gigafactory europea, è prevedibile anche un aumento delle stazioni Supercharger, i "distributori" elettrici di Tesla stessa, che possono ricaricare le auto a velocità elevate.