Italy

Tokyo 2021, atleta bielorussa rifiuta rimpatrio forzato dopo le critiche alla delegazione. Il Cio interviene: “La proteggiamo noi”

Olimpiadi

Tokyo 2021, atleta bielorussa rifiuta rimpatrio forzato dopo le critiche alla delegazione. Il Cio interviene: “La proteggiamo noi”

La velocista Krystsina Tsimanouskaya aveva denunciato la negligenza degli allenatori della delegazione bielorussa. Nella giornata del 1 agosto il governo l'aveva fatta prelevare dal Villaggio portandola in aeroporto, ma lei non ha accettato di salire sull'aereo. Ora l'atleta attende l'asilo politico dall'Ue

Un’atleta bielorussa a Tokyo è al centro di un caso internazionale che ha creato contrasti tra il Comitato olimpico internazionale (Cio) e il governo autoritario bielorusso di Lukashenko. La sportiva in questione è la velocista Krystsina Tsimanouskaya che nei giorni scorsi aveva criticato gli allenatori del team bielorusso attraverso un post su Instagram in cui raccontava la loro negligenza, tra controlli antidoping insufficienti e sostituzioni improvvise delle atlete iscritte alle competizioni olimpiche. Dopo che la denuncia aveva cominciato a circolare tra i media di tutto il mondo, per Tsimanouskaya è arrivato dal governo l’ordine di rimpatrio immediato: domenica 1 agosto, poco prima di scendere in pista per la staffetta 4×400, l’atleta è stata prelevata dal Villaggio olimpico e portata all’aeroporto di Haneda. Ma Tsimanouskaya ha rifiutato di imbarcarsi e ha chiesto protezione al Comitato olimpico.

“C’è pressione contro di me. Stanno cercando di farmi uscire dal Paese senza il mio permesso. Sto chiedendo al Cio di essere coinvolto”, ha detto la velocista in un video pubblicato da Belarusian Sport Solidarity Foundation (BSSF), l’associazione che si occupa di proteggere gli atleti bielorussi minacciati dal governo per le loro posizioni ideologiche o politiche. Dopo ore di incertezza, lo stesso Comitato olimpico ha twittato di aver posto Tsimanouskaya sotto la propria tutela: “Ora si sente sicura – si legge nel post – Il Cio e Tokyo 2020 continueranno il confronto con l’atleta e le autorità per decidere i prossimi step”. Tsymanouskaya ha passato la notte in un hotel vicino all’aeroporto, in attesa dei prossimi sviluppi.

Intanto, il Team bielorusso ha comunicato in una nota di aver estromesso Tsymanouskaya dalle gare rimanenti “a causa del suo stato emotivo e psicologico”. Intanto, l’Unione europea sta già valutando di offrire asilo politico all’atleta: dopo che Polonia e Repubblica Ceca hanno dichiarato la disponibilità ad accogliere Tsymanouskaya, anche il segretario agli Affari Europei francese Clement Beaune ha dichiarato che “sarebbe un onore” per l’Europa aiutare la velocista bielorussa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Tokyo 2020, Tamberi mostra la colazione dell’altro oro Barshim a base di marmellata e salsicce: “Bro, non lo fare per favore”

next
meteo

Football news:

Gian Piero Gasperini: Atalante è inutile guardare lo scudetto. Spiccano Inter, Milan e Napoli
Levandowski ha Interrotto la serie di assist di 19 Partite per il Bayern. Ha segnato da febbraio
Müller ha superato Rummenigge e con 218 gol è arrivato al 3 ° posto nella lista dei migliori marcatori del Bayern
L'allenatore di Reims Garcia può cambiare Kuman a Barcellona
Tebas circa la Coppa del mondo ogni 2 anni: completa follia ed errore. Violazione dell'ecosistema del calcio
Contro il presidente Anger stanno conducendo due nuove indagini nel caso di violenza sessuale
Se Mbappe ha una qualità, allora è modestia. L'allenatore del PSG Mauricio Pochettino ha commentato le recenti Parole di Frederick Antonetti che lavora con il Metz sull'attaccante parigino Kylian Mbappé