Italy

Torino, l’unica sconfitta per 7-0 è del 1950 col Milan: poker di Nordhal e gol di Liedholm

Il Torino non aveva mai perso in casa con un risultato del genere. La squadra granata nella sua storia non aveva mai subito una sconfitta tra le mura amiche come quella subita stasera dai ragazzi di Walter Mazzarri contro l'Atalanta: l'unica volta che era capitato ai granata di perdere 7-0 fu a Milano contro i rossoneri il 26 febbraio del 1950.

La società meneghina nell’anno 1950 acquistò il cannoniere svedese Nordhal, che consigliò di prendere anche i connazionali Gren e Liedholm con cui andò a comporre il famoso Gre-No-Li. La squadra viene affidata al tecnico ungherese Lajos Czeizler, che venne affiancato dal direttore tecnico Busini. Il Milan aveva costruito una formazione votata all’attacco mentre viene trascurata la fase difesa, che è il vero punto debole della formazione rossonera: il Diavolo era capace di partite con risultati tennistici come il 9-1 al Bari, il 7-1 alla Juventus e quello alla Pro Patria ma, al tempo stesso, era in grado di perdere il derby contro l'Inter 6-5 e di subire un netto 5-2 dall’Atalanta.

Sette gol al Torino: poker di Nordhal e

Uno dei risultati d'impatto del Milan di quella stagione fu, certamente, il 7 a 0 inflitto nel girone di ritorno al Torino che era alla prese con la ricostruzione dopo la tragedia di Superga che si portò via una delle squadre più forti di sempre. I rossoneri mostrarono tutta la loro forza e dopo il vantaggio iniziale di Burini misero in mostra un micidiale Nordhal, che segnò tre gol prima della mezz’ora. Burini mise a segno la sua doppietta personale prima che lo svedese portasse a 6 le segnature prima dell’intervallo. A chiudere i conti ci pensò Nils Liedholm. In quella stagione il Milan segnò 118 gol ma chiuse il torneo al secondo posto. Stasera, dopo oltre 113 anni di storia, è accaduto di nuovo: quella che si è appena consumata allo stadio Olimpico Grande Torino contro l'Atalanta è una delle pagine più brutte della storia granata.