Italy

Torre Annunziata, vuole il test sierologico e aggredisce un dipendente dell’Asl

L’uomo si sarebbe prima finto un carabiniere, pretendendo il test, poi, di fronte al rifiuto, avrebbe colpito il dipendente dell’Asl di Torre Annunziata.

Un dipendente della sede Asl di via Fusco a Torre Annunziata (Napoli) è stato aggredito da un utente da un utente che chiedeva di poter effettuare un test sierologico per il Covid-19. A denunciare il fatto è il sindaco della città vesuviana, Vincenzo Ascione. La vittima dell’aggressione è un consigliere comunale, Davide Alfieri.

Stando alla ricostruzione di quest’ultimo alle forze dell’ordine, sarebbe stato avvicinato da un uomo che, fingendosi un carabiniere, avrebbe preteso di effettuare un test sierologico. Al rifiuto del dipendente Asl, l’aggressore avrebbe prima ammesso di non essere un carabiniere, e poi avrebbe colpito il lavoratore: ”E’ intollerabile che si verifichino episodi del genere – afferma il sindaco Ascione – L’emergenza Covid ha messo tutti noi a dura prova, ma ciò non giustifica nella maniera più assoluta la violenza perpetrata nei confronti di una persona che stava semplicemente facendo il proprio lavoro. Al consigliere Alfieri va la solidarietà dell’amministrazione comunale e l’augurio di una pronta guarigione”.

Football news:

L'ex presidente del Barça Laporta parteciperà alle nuove elezioni
Antonio Cabrini: Maradona sarebbe ancora vivo se giocasse per la Juventus. L'amore di Napoli è stato forte ma malsano
Ferguson sulla carità di Rashford: fantastico per un giovane. Questo è lui che dovrebbe darmi qualche consiglio
Giocatore di Preston, due volte потрогавшего avversario per i genitali, squalificato per 3 partite per il comportamento aggressivo
Direttore di Atalanta: Miranchuk va tutto bene, non ci sono sintomi di coronavirus
Covid deride il campionato di Lettonia: la squadra è uscito solo 8 persone (ma la partita non è ancora finito)
Gerard Piqué: speriamo tutti che messi rimanga nel Barça