Governatore ligure Giovanni Toti (foto di repertorio)

“In Liguria cala il numero delle persone ricoverate in ospedale. Una discesa che ci sta facendo andare ben sotto le soglie di rischio. L’indice R(t) questa settimana chiude a 0,85. Ragione per cui per cui speriamo che questa sia l’ultima settimana in area di criticità arancione per la nostra regione. Scende anche il tasso di incidenza della malattia, certificando una minore pressione del Covid sul nostro territorio”.

Lo ha dichiarato stasera il governatore Giovanni Toti.

“Il commissario governativo all’emergenza Domenico Arcuri – ha aggiunto Toti – ha confermato che la prossima settimana ci sarà una riduzione delle consegne delle dosi di vaccino da parte Pfizer.

Tuttavia, questo non comporterà problemi per la Liguria perché abbiamo una pianificazione, che è stata fatta in modo accurato e seguendo le regole, che ci consentirà di effettuare tutti i richiami per chi ha ricevuto la prima dose dal 27 dicembre a oggi, sia tra il personale sanitario che nelle Rsa.

La ritardata consegna porta con sé un rinvio nell’esecuzioni di nuove prime dosi.

La conclusione delle iniezioni sulla fascia scelta per la prima fase della vaccinazione slitterà con ogni probabilità attorno al 10 di marzo, invece che avvenire nell’ultima settimana di febbraio.

A quel punto dovrebbe cominciare, su base anagrafica, la vaccinazione per gli ultra 80enni che vivono nelle loro case e non nelle Rsa, assieme alle persone più fragili”.