Italy

Tottenham-Lipsia 0-1: un rigore di Werner condanna gli Spurs di Mourinho

Per José Mourinho è cominciato nel peggiore dei modi il doppio confronto con il Lipsia. Nella prima partita valevole per gli ottavi di finale di Champions League, i londinesi hanno infatti perso 1-0 in casa e reso difficile la sfida del prossimo 10 marzo a Lipsia. Contro il rivale Nagelsmann, definito da tutti il ‘Mini Mourinho', il tecnico portoghese ha infatti sofferto sin dall'inizio la personalità dei tedeschi e non è riuscito a pareggiare il gol segnato da Werner ad inizio ripresa.

Il Lipsia domina il primo tempo

Dopo aver accarezzato l'idea di vincere la Coppa nella scorsa edizione e dopo aver chiuso al secondo posto il girone di quest'anno dietro al Bayern Monaco, gli Spurs cercano il passaggio ai quarti di finale contro la rivelazione Lipsia. Al Tottenham Stadium di Londra, sono però i tedeschi a scattare meglio dai blocchi e a mettere subito i brividi a Mourinho con una conclusione fuori di poco dell'ex romanista Schick, e con un tentativo pericoloso di Werner. Senza Kane, Sissoko e Son, e con Lucas Moura in attacco, la squadra di Mourinho fatica a costruire azioni importanti e deve anche ringraziare il palo della porta di Lloris che rimanda in campo un tiro di Angelino. Il primo tempo si chiude dopo un dominio assoluto dei tedeschi (vicini al gol anche in altre occasioni), spezzato soltanto da due chance di Bergwijn: entrambe disinnescate da Gulacsi.

Werner fredda Lloris dagli undici metri

Dopo un altro buon intervento di Gulacsi in avvio di ripresa, il Lipsia trova il meritato vantaggio. Al 56esimo Davies stende in area Laimer e costringe il direttore di gara ad indicare il dischetto. Batte Werner ed è 1-0 per i ‘Tori Rossi'. Il gol mette le ali alla formazione di Nagelsmann, che costruisce subito l'occasione per portarsi clamorosamente sul 2-0 con Schick: botta a colpo sicuro che Lloris riesce però a respingere. Mourinho prova a cambiare qualcosa e inserisce Lamela e Ndombele per Alli e Gedson Fernandes: una mossa della disperazione che genera subito una punizione di Lo Celso che Gulacsi devia sul palo e un assedio finale, nel quale gli Spurs non riescono a trovare il gol e ad evitare la sconfitta.