Italy

Ubaldo Righetti rivive i momenti dell’infarto: “Mi dicevano ‘lo stiamo perdendo'”

Ubaldo Righetti sta meglio dopo essere uscito dalla terapia intensiva dello ospedale Sant'Andrea di Roma a seguito del ricovero dovuto al doppio infarto che l'ha colpito lunedì scorso durante una partita di padel. L'ex giocatore della Roma, oggi 58enne commentatore TV, nonostante le cure dei medici intervenuti sul posto, aveva fatto temere il peggio dato che il suo cuore aveva fatto ancora una volta i capricci durante il trasporto all'ospedale Sant'Andrea. Una situazione che aveva immediatamente fatto preoccupare tutti.

Già dalla giornata di ieri però gli scompensi sembravano essere spariti del tutto e oggi Righetti ha anche parlato nel corso di una telefonata. Rispondendo ad alcune domande poste da Tele Radio Stereo, Ubaldo Righetti ha raccontato i tragici momenti che ha vissuto in quei momenti. L'ex difensore della Roma ha però prima voluto ringraziare tutti coloro i quali hanno dimostrato affetto nei suoi confronti, ma non solo. "Vorrei ringraziare il Sant'Andrea, il personale e le persone che sono fuori – ha sottolineato Righetti – Ho ricevuto un affetto incredibile".

Le parole di Ubaldo Righetti dopo la paura: "Ora sto meglio, ringrazio tutti per l'affetto"

Oggi le condizioni di Ubaldo Righetti sono stabili ma è stato lo stesso ex Roma a raccontare quei tragici momenti che hanno preceduto l'infarto: "Ascoltavo tutto quello che mi accadeva intorno – ha evidenziato nel corso del suo racconto – Non è bello sentir dire "lo stiamo perdendo". Sulle sue attuali condizioni ha poi tranquillizzato tutti: "Sto meglio anche se ci vorrà ancora un po' per riprendermi del tutto – ha aggiunto – Potrei anche urlare ma devo parlare piano perché altrimenti sentono tutti".

Oltre alle sue condizioni fisiche attuali, dopo aver rassicurato tutti, Righetti ha anche avuto il tempo per esprimere il suo personalissimo parere sulla scelta della Roma di affidarsi a Josè Mourinho come nuovo allenatore dei giallorossi a partire dalla prossima stagione: "Mourinho è una grande mossa, ha acceso la scintilla – ha concluso Righetti – Poi bisogna vedere dopo…". Tutti i tifosi della Roma, nel frattempo, hanno tirato un sospiro di sollievo dopo gli aggiornamenti circa le sue condizioni e il peggio sembra essere davvero passato. Subito dopo la notizia del suo ricovero, gli avevano anche dedicato uno striscione: "Tieni duro Ubaldo, tutti i romanisti sono con te".

Football news:

Mortin ricorda Euro 2004: ha quasi litigato nelle giunture, si è difeso contro il giovane Cristiano e ha capito l'eccitazione del ponte
Gareth Southgate: non dovremmo essere snob di calcio. Nelle partite con le migliori squadre è importante la diversità
Leonid Slutsky: è ancora convinto che la Finlandia sia l'outsider del nostro gruppo. Sono stati molto fortunati contro la Danimarca
Non sono razzista! Arnautovic si è scusato per gli insulti nei confronti dei giocatori della Nazionale della Macedonia Del Nord
Gary Lineker: Mbappe è una star mondiale, sostituirà Ronaldo, ma non Messi. Leo fa cose di cui gli altri non sono in grado
Un fan Spagnolo va alle partite della nazionale dal 1979. È arrivato in euro con il famoso tamburo (potrebbe averlo perso durante il Lockdown)
Ronaldo ha rimosso la coca-cola sponsorizzata in una conferenza stampa. Cristiano è duro contro lo zucchero-non lo pubblicizza nemmeno