Italy

Ucciso in ospedale con i farmaci: arrestato l’infermiere compagno della nipote. Mistero sul movente: eutanasia o delitto per l’eredità?

La vicenda è avvenuta al Sacco di Milano. La vittima aveva 87 anni ed era terminale. Il presunto assassino, dopo la morte del parente acquisito, aveva comprato un biglietto per Parigi, era andato fino a Linate e si era incamminato al gate, salvo poi ripensarci e tornare a casa, dove l'hanno trovato i carabinieri. Ma al momento è rimasto in silenzio

La morte di un paziente a 87 anni poteva non destare sospetto, soprattutto in ospedale. Ma per un medico del Sacco di Milano c’era qualcosa che non tornava. Aveva capito che probabilmente l’anziano aveva ricevuto dosi troppo alte di sedativi, con tanto di manomissione dei macchinari. E’ così che la Procura di Milano, con i carabinieri di Garbagnate e Rho, hanno scoperto l’omicidio dell’87enne. A compierlo, secondo la loro ricostruzione, è stato un infermiere di 49 anni, operatore di rianimazione, compagno della nipote della vittima, ora finito ai Bper effetto di un fermo di polizia giudiziaria firmato dal pm Nicola Rossato e dalla procuratrice aggiunta Laura Pedio e poi convalidato dal tribunale. E’ sul movente che ancora non ci sono ipotesi o meglio nessuna è esclusa. Da una parte il gesto di “umanità”: come racconta il Corriere della Sera, l’anziano aveva preso una polmonite, sottoposto a ventilazione polmonare meccanica, i medici lo ritenevano malato terminale, ma negli ultimi giorni sembrava essersi ripreso, parlava, era lucido. Dall’altra, invece, l’ipotesi del motivo più abietto: un delitto per ragioni economiche. Ma in questo caso non ci sono elementi a sostegno, almeno per ora. Non si sa se l’anziano avesse firmato un testamento e dall’altra parte lo stipendio dell’infermiere non era a rischio.

Al momento il dubbio non è sciolto dall’infermiere che ha deciso di non dire niente agli investigatori. E certo non migliora la sua posizione lo strano comportamento tenuto dopo la morte. Aveva comprato un biglietto per Parigi, si è presentato all’aeroporto di Linate, si è diretto fino al gate, ma poi c’ha ripensato. E’ tornato indietro, è arrivato a casa, a Paderno, e lì ha trovato i carabinieri che lo avevano seguito con il gps installato sull’auto. Al suo silenzio si è aggiunto quello della compagna e della madre di quest’ultima, cioè la nipote e la sorella della vittima.

Com’è stato scoperto il delitto? Un medico si è accorto che le dosi di farmaci erano state date con una velocità notevolmente superiore a quella prevista dalla terapia. E l’unico ad aver avuto a che fare con lui nei giorni delle dosi “anomale”, a parte il personale che assisteva il malato, era proprio l’infermiere familiare acquisito. L’analisi dei filmati di videosorveglianza dell’ospedale e dei tabulati telefonici hanno confermato presenze e spostamenti. Resta da capire il perché.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Caso Becciu, Cecilia Marogna torna libera ma con obbligo di firma. La Procura contraria alla scarcerazione

next

Football news:

Vinicius del Tottenham è il giocatore della settimana in Europa League. Ha fatto 2 + 1 in una partita con Ludogorets
L'ex presidente del Barça Laporta parteciperà alle nuove elezioni
Antonio Cabrini: Maradona sarebbe ancora vivo se giocasse per la Juventus. L'amore di Napoli è stato forte ma malsano
Ferguson sulla carità di Rashford: fantastico per un giovane. Questo è lui che dovrebbe darmi qualche consiglio
Giocatore di Preston, due volte потрогавшего avversario per i genitali, squalificato per 3 partite per il comportamento aggressivo
Direttore di Atalanta: Miranchuk va tutto bene, non ci sono sintomi di coronavirus
Covid deride il campionato di Lettonia: la squadra è uscito solo 8 persone (ma la partita non è ancora finito)