This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Una poltrona Ikea è stata battuta all’asta per 15mila euro: quanto valgono oggi mobili e divani vintage

La catena svedese per molti è sinonimo di arredamento low cost, ma oggi i pezzi vintage di Ikea possono valere una fortuna.

Sareste disposti a pagare 15mila euro per una poltrona Ikea? È quello che è successo in Svezia, dove una poltrona Ikea Cavelli è stata battuta all'asta per 12.473 sterline, l'equivalente di 14.670 euro. La notizia è apparsa sul Guardian, che spiega come questa poltrona di 62 anni fa oggi sia considerata "il sacro graal degli appassionati di design". Siamo abituati a pensare alla catena svedese come a un sinonimo di arredamento low cost, ma oggi i pezzi vintage di Ikea possono valere una fortuna e non di rado finiscono all'asta, contesi dai collezionisti.

Perché i mobili vintage di Ikea valgono migliaia di euro

Anche se è frequentato soprattutto da studenti e giovani coppie, Ikea non è esattamente una novità sul mercato: è stato fondato in Svezia nel 1943 e da allora ha saputo conquistare il mercato con pezzi d'arredamento minimal e pratici, alla portata di tutti. La loro semplicità li faceva adattare facilmente a tutte le case, ma soprattutto a tutte le tasche. Questo non significa che alcuni mobili e oggetti firmati Ikea non siano e veri e propri pezzi di design: nello spirito originale di Ikea c'erano standard qualitativi elevati, pezzi in edizione limitata e collaborazioni con grandi designer, dall'architettura alla moda. Anche lo stilista Virgil Abloh, il designer di Louis Vuitton e Off-White scomparso a soli 41 anni, aveva firmato alcuni pezzi cult per Ikea. Oggi i mobili del gigante svedese di arredamento sono ricercatissimi dalle case d'asta di tutto il mondo. I più desiderati? Quelli del periodo compreso tra anni Settanta e Novanta.

I mobili di Ikea che valgono di più oggi

Il britannico Guardian ha stilato un elenco dei pezzi più ricercati e costosi: se li avete in casa, preparatevi a vendere. Una è la chaise longue Skye, disegnata negli anni Settanta da Tord Björklund, che oggi vale quasi 4mila euro. Per non parlare della poltrona-fungo Åke, il cui valore oggi sfiora i 3mila euro. Tra i pezzi più costosi c'è la poltrona Impala, disegnata da Gillis Lundgren con i tubolari di metallo che fungono da sostegno, che sui siti di design viene rivenduta a cifre da capogiro: quasi 15mila dollari.

La cosa sorprendente? Alcuni di questi prodotti all'inizio furono un flop di vendite, e ora sono contesi dai collezionisti. Nel dubbio, abbiate cura dei vostri comodini e soprattutto della iconica libreria Billy, chissà che un giorno non valgano una fortuna.