Italy

Usa 2020, Trump cede: via libera al passaggio di consegne

La General Services Administration ha accertato che il presidente eletto Joe Biden è il «vincitore apparente» delle elezioni del 3 novembre. Il presidente Donald Trump, che si era rifiutato di concedere il riconoscimento della vittoria dell’avversario, lunedì 24 novembre ha detto che sta avviando la sua squadra a collaborare alla transizione, benché abbia promesso di continuare la sua lotta. La mossa spiana la strada per l’inizio della transizione dall’amministrazione Trump e consente a Biden di coordinarsi con le agenzie federali sui piani per la presa in consegna il 20 gennaio. Un funzionario ha detto che l’amministratrice Emily Murphy ha preso la decisione dopo che gli sforzi di Trump per sovvertire il voto sono falliti. Alcuni Stati oggetto della contesa elettorale, il più recente dei quali è il Michigan, hanno certificato la vittoria di Biden.

«Sono giunta alla mia decisione in modo indipendente, sulla base della legge e dei fatti disponibili. Non sono mai stato messo sotto pressione, direttamente o indirettamente, da alcun funzionario del ramo esecutivo, compresi quelli che lavorano alla Casa Bianca o alla GSA, riguardo alla sostanza o alla tempistica della mia decisione», ha scritto Murphy in una lettera a Biden. Poco dopo che la missiva è stata resa pubblica, Trump ha twittato: «Continueremo la battaglia, e credo che vinceremo! Tuttavia, nel migliore interesse del nostro Paese, raccomando che Emily e il suo team facciano ciò che deve essere fatto rispetto ai protocolli iniziali e hanno detto al mio team di fare lo stesso.

La pressione sull’amministrazione del presidente Donald Trump per autorizzare un processo di transizione formale per il presidente eletto Joe Biden è in aumento; un numero crescente di repubblicani, esperti di sicurezza nazionale e leader aziendali, affermano che è tempo che il processo vada avanti. Il senatore del Tennessee in pensione Lamar Alexander, che ha ripetutamente chiesto l’inizio della transizione, lunedì ha rilasciato una nuova dichiarazione in cui afferma che Trump dovrebbe «mettere il Paese al primo posto» e aiutare l’amministrazione di Biden a subentrare con successo. «Quando sei un personaggio pubblico, le persone ricordano l’ultima cosa che fai», ha commentato Alexander. Il senatore repubblicano Rob Portman dell’Ohio lunedì ha chiesto al capo dell’Amministrazione dei servizi generali di rilasciare denaro e personale necessari per la transizione.

Portman, membro senior della Commissione per la sicurezza interna e gli affari governativi del Senato, ha anche affermato che Biden dovrebbe ricevere briefing di alto livello sulla sicurezza nazionale e sul piano di distribuzione del vaccino contro il coronavirus. Alexander e Portman, che si sono entrambi schierati con Trump, si sono uniti a un numero crescente di funzionari repubblicani che nei giorni scorsi hanno sollecitato Trump ad iniziare immediatamente la transizione. Anche il senatore Shelley Moore Capito, R-W.Va., ha sollecitato una transizione graduale, affermando in una dichiarazione lunedì che «a un certo punto, le elezioni del 2020 devono finire». Nel frattempo, più di 160 dirigenti d’azienda hanno chiesto al capo della GSA Emily Murphy di riconoscere immediatamente Biden come presidente eletto e iniziare la transizione verso una nuova amministrazione.

Separatamente, più di 100 ex funzionari della sicurezza nazionale repubblicani, tra cui l’ex direttore della sicurezza nazionale Tom Ridge, l’ex direttore della CIA Michael Hayden e l’ex direttore dell’intelligence nazionale John Negroponte, hanno dichiarato in un comunicato che il rifiuto di Trump di concedere e consentire una transizione ordinata «costituisce una seria minaccia» per il processo democratico americano. I funzionari che hanno firmato la lettera hanno lavorato sotto quattro presidenti repubblicani, incluso Trump. Nel documento si invitano i «leader repubblicani, in particolare quelli al Congresso, a chiedere pubblicamente al presidente Trump di cessare il suo assalto antidemocratico all’integrità delle elezioni presidenziali». La sfilata di dichiarazioni quotidiane dei repubblicani che esortano Trump a riconoscere la vittoria a Biden e ad andare avanti arriva mentre Murphy deve ancora certificare Biden come vincitore delle elezioni presidenziali, bloccando il processo di avvio ufficiale della transizione. Trump ha pubblicamente rifiutato di accettare la sconfitta e ha lanciato una serie di battaglie giudiziarie in tutto il Paese con dichiarazioni infondate di frodi elettorali e cercando di ribaltare il risultato elettorale.

Football news:

En-Nesiri-1 ° in 81 anni giocatore di Siviglia con una tripletta in 2 partite casalinghe della Liga di fila
Allenatore del Real Bettoni su 4:1 con Alavez: meritata vittoria. Zidane è molto soddisfatto del gioco
Benzema su 4:1 con Alaves: un buon gioco importante per la fiducia. Dopo una settimana difficile, il Real Madrid è andato sulla strada giusta
Cheltenham ha segnato Man City dopo l'out-nella migliore tradizione di Rory Delap. Lanciare la palla a 30 metri ha aiutato asciugamano
Benzema ha segnato 15 + gol in 10 delle 12 stagioni nel Real Madrid
Ibrahimovic - Zapata: Ho segnato più gol che hai fatto partite in carriera
Pep Guardiola: Foden deve essere Foden, Non De Bruyne. C'è solo un De Bruyne