Roma, 4 mar. (LaPresse) – La richiesta di stoppare l’esportazione di circa 250 mila dosi di vaccino anti-Covid di Astrazeneca “non è un atto ostile dell’Italia verso l’Australia, ma rientra nel regolamento approvato il 30 gennaio scorso in Europa, il Meccanismo sull’export che serve a evitare che le dosi di vaccino destinate all’Unione vengano spedite e commercializzate fuori dalla Ue”. Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata