Italy

Vigili urbani, due condannati per false accuse a motociclisti fermati in strada

Minaccia un motociclista di portarlo in carcere, dopo che il centauro gli ha chiesto informazioni stradali. Protagonista un vigile urbano, Sergio D’Avossa, 48 anni, che dopo aver avuto una colluttazione con il centauro, per nascondere quanto accaduto, ha convinto una collega, Lola Rocco, 59 anni, a falsificare il verbale. Fatti per i quali i due caschi bianchi sono stati condannati a un anno e otto mesi con le accuse di abuso d’ufficio, falso e calunnia. A risultare determinanti, per inchiodare gli imputati, sono stare le dichiarazioni di tre loro colleghi, che nel processo hanno confermato il racconto del motociclista aggredito.

L’episodio risale al 21 settembre del 2014, alla fine della partita Roma-Cagliari. Si stanno svolgendo le operazioni per il deflusso del traffico all’uscita dallo stadio. Giancarlo Riccardo, 55 anni, è alla guida della sua moto a corso Francia insieme alla fidanzata. Vede una pattuglia di vigili e si accosta per chiedere un’informazione. Il poliziotto a cui Riccardo si rivolge è D’Avossa che - secondo i giudici della prima sezione del Tribunale nelle motivazioni della sentenza - risponde: «Non sono l’ufficio informazioni, fammi la domanda di spalle, vediamo se rispondo». Il motociclista fa notare al vigile il tono sgarbato, la fidanzata si altera manifestando l’intenzione di voler chiamare il 113. D’Avossa perde il controllo e rivolgendosi a Riccardo gli intima: «Dammi i documenti che ti porto in galera». Ne nasce a quel punto uno scontro fisico, senza gravi conseguenze. Interviene un’altra pattuglia, allertata da un terzo vigile, preoccupato dalla piega presa dalla situazione. A quel punto, con l’arrivo di altri agenti, il motociclista si tranquillizza e riprende la sua strada.

Arriva il momento di redigere il verbale, dove Rocco scrive che il centauro ha aggredito D’Avossa. Atto falso in quanto, secondo i giudici, entrambi sono consapevoli dell’innocenza di Riccardo. Il Tribunale ha concesso a entrambi le attenuanti generiche perché, è scritto nelle motivazioni, «è da ritenersi con tranquillizzante certezza che gli imputati non commetteranno altri reati».

Football news:

Malinovsky ha dato 2 + assist in due partite consecutive-il primo caso simile in Serie A In 8 anni
Arteta su 3:0 con Sheffield: Arsenal controllava il gioco. Preparazione perfetta per la Slavia
Ronaldo ha gettato una maglietta sul campo dopo la partita con Genoa. La Juve non penalizzerà Cristiano-potrebbe essere un regalo per te
Saco ha subito un infortunio alla coscia nella partita Dell'Arsenal con Sheffield
Ponte sul tedesco: si è calmato. Capito che il calcio non è solo di urlare e saltare sul bordo
Mourinho sulle parole di Sulscher: Sonny è fortunato che suo padre sia migliore di Ole. Un padre deve sempre dare da mangiare ai bambini. Dobbiamo rubare il cibo per loro-rubi
Sulscher su Sona: se mio figlio fosse sdraiato per 3 minuti e non si alzasse senza l'aiuto di 10 compagni, lo lascerei senza cena