Italy

Vignola Un solo genitore sarà ammesso alla festa dell’asilo: è polemica

La decisione fa arrabbiare le mamme: «È un momento importante per noi» Preside irremovibile sulla scelta «Fa parte della didattica, non è una cerimonia» 

Mattia Vernelli

Vignola. Sono tante le mamme che hanno voluto far sapere la propria indignazione nei confronti della dirigente scolastica Alessandra Magnanini. La polemica è sull’atto di consegna dei diplomi delle scuole materne, al quale può partecipare solamente uno dei due genitori. «Questa scelta – dice Silvia, mamma di una bimbo – è stata presa quando le norme anti-Covid erano più stringenti rispetto ad ora. Le cose sono cambiate, eppure la dirigente rimane ferma sulla stessa posizione. Si tratta di una cerimonia all’aperto che si potrebbe fare in totale sicurezza, non capiamo davvero perché solo uno dei due può partecipare. Ci siamo fatte sentire, ma la nostra richiesta non è stata minimamente presa in considerazione».



Le scuole dal quale parte la polemica sono tre: Mago di Oz, Peter Pan e Collodi. Carla è un’altra mamma che si unisce al coro: «È un problema soprattutto per chi ha situazioni familiari particolari come nel caso dei genitori separati: quale dei due viene? È già stato tolto tanto ai bambini quest’anno, dalle gite alle occasioni di contatto: questa festa potrebbe recuperare un po’ di socialità perduta. Si sarebbe potuto usufruire dei tanti spazi pubblici aperti presenti a Vignola, come i parchi, per assicurare la massima sicurezza»

La bufera è arrivata fino agli uffici comunali, ed è stata l’assessore Daniela Fatatis a raccogliere le richieste delle mamme per aprire un tavolo di discussione con la scuola. «Ho contattato personalmente la dirigente, avanzando le seguenti soluzioni: il Comune avrebbe messo a disposizione spazi pubblici all’aperto sostenuto da un piano di sicurezza, in modo tale che entrambi i genitori potessero partecipare. L’altra proposta era quella di organizzare l'evento nell’ambiente scolastico, invadendo un’altra bolla, ovvero uno spazio del cortile che sarebbe riservato alle attività di altre classi. Ovviamente sanificando tutto a fine dell’evento, in modo tale che il giorno dopo i bambini trovassero un luogo sicuro ed igienizzato. Entrambe queste soluzioni non sono state ascoltate dalla Dirigente scolastica».

Da una parte i genitori dall’altra il corpo scolastico. In mezzo una divergenza sulla percezione dell’evento: «Non stiamo parlando di una festa». Risponde Alessandra Magnanini, Dirigente di 7 plessi scolastici a Vignola. «E non è neanche una cerimonia. È una vera e propria attività didattica, che fa parte dell’offerta formativa della scuola. Ammettere un genitore è già una concessione, non così scontata. In questo momento non ci sembrava il caso di evadere dalle normative anti-Covid attualmente vigenti, che prevedono un certo numero di persone per ogni bolla. Sulla prima proposta ho avuto un confronto diretto con il corpo docente. Svolgere l’atto di consegna in uno spazio pubblico, ad esempio un parco, non è stata vista di buon grado da parte delle maestre. Riteniamo sia giusto svolgere l’atto di consegna a scuola, dove bambini e maestre hanno sempre vissuto. Per quanto riguarda la seconda soluzione, facciamo chiarezza: la proposta del Comune prevedeva che fossero loro a prendere in carico totalmente i locali della scuola. Questa è un’attività didattica, deve essere gestita dal collegio dei docenti». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Football news:

La Baviera è Interessante Danilo. La Juventus ha richiesto 30 milioni di euro
Tiago è arrivato nella posizione del Liverpool senza riprendersi da un infortunio
L'Arsenal ha organizzato per Saka un muro con lettere di supporto: non ho parole
Liam Gallagher su Greelish a city: 100 milioni di cazzo. Poi Foden vale più di 500 milioni
Eriksen ha visitato la base Dell'Inter e ha incontrato i compagni di squadra
Il portiere del PSG Marcin Bulka andrà di nuovo in affitto
Oliver Kahn: i club inglesi hanno un incredibile potere finanziario, ma il Bayern ha una forte cultura del successo. Stiamo imparando a prendere i titoli