Italy

"Voglio correre"

Al Teatro Concordia il docu-film dedicato al Dottor Claudio Costa, figura storica del Motomondiale. Presenti piloti ed ex piloti MotoGP come i sammarinesi Poggiali e De Angelis, oltre a Capirossi e Cecchinello.

“Voglio correre”: questo il nome del docu-film dedicato ad uno dei personaggi chiave della storia del motomondiale, il Dottor Claudio Costa. Ed è stata folta la presenza dei sammarinesi al Teatro Concordia di Borgo Maggiore per la proiezione di un documentario che racconta la vita di chi ha permesso a tanti piloti di rimettersi in piedi dopo bruttissime cadute. Ed il filo conduttore, raccontato dallo stesso Costa, era sempre uno: “Dottore, io voglio correre”. Da qui, il nome del film. L'evento per il “dottorcosta” - rigorosamente tutto attaccato e tutto in piccolo – è stato uno dei tanti collaterali che avvicinerà il pubblico al Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini in programma questo weekend. E, sul Titano, erano presenti oltre ai Segretari di Stato Teodoro Lonferini e Andrea Belluzzi anche piloti ed ex piloti assistiti durante la loro lunga carriera nel motomondiale. Dai sammarinesi Manuel Poggiali ed Alex De Angelis a Loris Capirossi e Lucio Cecchinello, passando per Paolo Simoncelli “babbo” dell'indimenticato Sic.

Da Valentino Rossi ad Alex Zanardi, da Marc Marquez a Jorge Lorenzo, dallo stesso Capirossi a “Mick” Doohan. La Clinica Mobile – un piccolo ospedale su ruote inventato per seguire le gare della MotoGP - ha aiutato a risalire sulla moto tutti questi grandi campioni che, ovviamente, possono solo ringraziare il mitico “dottorcosta”.

Nel servizio l'intervista a Claudio Costa



Riproduzione riservata ©

Football news:

Ex arbitro Pieri sulla partita Juventus-Roma: se Orsato avesse tenuto il fischio in mano invece che in bocca, avrebbe avuto più tempo
Josep Bartomeu: il Barcellona ha preso in considerazione la possibilità di firmare Mbappe, ma gli allenatori hanno preferito Dembele
Ferdinand su Manchester United: Sulscher deve essere più impegnativo per i giocatori. Questa è la sua composizione, Ole valuteranno di vittorie
Ancelotti sulle ferite di Hazard: Eden è più sconvolto. È stanco di questi problemi
Mourinho ha mostrato di nuovo tre dita durante la partita contro la Juve. Forse, ha lasciato intendere ai fan su treble con l'Inter
Virgil van Dijk: è difficile tornare dopo un infortunio al ginocchio. L'unica cosa che posso fare è fare del mio meglio per aiutare la squadra
Modric circa la Coppa del mondo una volta in 2 anni: inutile. L'evento è speciale perché è in attesa di 4 anni. I giocatori non chiedono nulla