Italy

Zingaretti: "Nuovo lockdown? Se non rispettiamo regole andiamo a finire lì" 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Zingaretti: Nuovo lockdown? Se non rispettiamo regole andiamo a finire lì

"Non escludo nulla. Se non rispettiamo le regole andiamo a finire lì". Lo ha detto Nicola Zingaretti, segretario del Pd e presidente della Regione Lazio, in collegamento video con l'evento 'Riparte l'italia - insieme per ricostruire' in corso a Bologna, rispondendo a una domanda di Luca Telese su un eventuale nuovo lockdown. "Finché non ci sarà il vaccino, tornare a vivere significa rispettare le regole – ha aggiunto -. Il virus esiste e se la curva è sotto controllo è perché c’erano regole rigide sul distanziamento".


"Non dobbiamo pensare che abbassare la guardia acceleri l'uscita dall'epidemia", spiega ancora il leader dem, aggiungendo: "Se continuiamo ad avere piena coscienza che il coronavirus è ancora presente ce la faremo, sono cose semplici da fare, dalle mascherine, all’igienizzazione delle mani, al distanziamento sociale". "Dobbiamo continuare ad avere precauzioni e cautele - ha aggiunto -: questo è il modo per continuare a vivere, lavorare e divertirsi". "Il virus esiste - ha sottolineato Zingaretti - e se è sotto controllo è perché c’erano regole rigide sul distanziamento".

Football news:

Sandro tonali: Milano sulla cresta dell'onda. Il centrocampista del Milan Sandro tonali ha condiviso le sue impressioni sul gioco per il club dopo il passaggio da Brescia
Il consigliere Kadyrov ha colpito il giudice all'inguine e suo figlio è stato licenziato da Ahmat e bandito per tre anni. All'inizio negarono tutto ciò che era buio
AEK Carrera ha perso entrambe le partite in Europa League con un punteggio complessivo di 1:5
Stefano Pioli: Milano non ha ancora ottenuto nulla. La stagione è lunga, incontreremo difficoltà
Mourinho Pro 0-1 con Anversa: la squadra migliore Ha Vinto e la peggiore ha perso
Bale non ha fatto un'azione efficace nelle prime tre partite per il Tottenham. Non segna da gennaio
Padre Courtois: Kaylor Navas non era un buon compagno di squadra. Quando è andato al PSG, tutto è diventato più facile