Non è stata un'esecuzione, l'ambasciatore Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci sono stati uccisi nel corso di un tentativo di sequestro terminato con un conflitto a fuoco nell'est del Congo. Il dato emerge dai primi risultati dell'autopsia disposta dalla Procura di Roma e svolta oggi presso il Policlinico Gemelli.

Sono in totale quattro i colpi mortali: due hanno raggiunto il diplomatico e due il carabiniere. La Tac ha fatto emergere che i proiettili li hanno trapassati da sinistra a destra.