Italy

Albano, badanti usano anziana signora con demenza senile per uscire a passeggiare: denunciati

Un uomo e una donna sono stati denunciati perché trovati in giro senza motivo dagli agenti della Polizia Locale di Albano – Castel Gandolfo. I due trentenni usavano la persona che accudivano come badanti come scusa per uscire: l'anziana, con problemi di decadimento cerebrale, è stata trovata a passeggiare insieme a loro, e alla vista dei poliziotti hanno dichiarato di essere usciti per accudirla. Una scusa molto poco veritiera, dato che la signora avrebbe dovuto stare al riparo in casa propria (soprattutto durante questo periodo di pandemia) invece che in giro con i due giovani. Gli agenti, infatti, li avevano notati più volte fare avanti e indietro tra i comuni di Albano e Castel Gandolfo a Pavona. Non hanno creduto alle loro scuse ed entrambi sono stati denunciati. Ovviamente non c'è stata nessuna conseguenza per l'anziana signora, totalmente inconsapevole di quanto stesse avvenendo intorno a lei.

Migliaia di controlli, decine di denunce

Sono migliaia le persone controllate in questi giorni dalle forze dell'ordine. La maggior parte si trova in regola ed è effettivamente in giro per ragioni di lavoro, salute e necessità. Una piccola parte è invece in giro cercando di eludere posti di blocco e controlli a piedi: e, quando vengono fermati, cercano di fornire scuse che però non convincono appieno, venendo così denunciati. Tra gli ultimi casi, una signora di Nettuno uscita di notte in pigiama per inseguire il marito che secondo lei stava andando dall'amante, e un signore di 75 anni fermato a piazza di Spagna: ha detto agli agenti che era uscito a comprare il giornale, ma è risultato residente a Colli Albani.