Italy

Andrea Tesei morto a soli 26 anni per coronavirus: lutto a Predappio

Leggi anche

coronavirus lettera aperta ricercatori

Cronaca

In una lettera aperta al premier Conte un piano d’azione anti coronavirus: testo è stato firmato da centinaia di ricercatori.

Capire i dati per comprendere l'evoluzione del Coronavirus

Cronaca

Per capire l’evoluzione della pandemia Coronavirus, bisogna sapere come interpretare i dati diffusi dalla Protezione Civile.

Coronavirus, il bilancio dei contagi: 62.013 casi e 8.165 morti totali

Cronaca

Le autorità della Protezione Civile hanno diramato il nuovo bilancio dei contagi da coronavirus, che sale a 62.013 casi e 8.165 decessi.

Assicurazione sul lavoro

Cronaca

DAS in Azienda: la nuova soluzione assicurativa più efficace e più innovativa.

Andrea Tesei era originario di Predappio: è tra le più giovani vittime del coronavirus. Era caposcout ed attivo nel sociale: è morto a 26 anni.

coronavirus predappio

Lutto a Predappio per la scomparsa di Andrea Tesei, morto a soli 26 anni a causa del coronavirus. Il ragazzo, capo scout, è la vittima più giovane del coronavirus nell’emiliano. Il comune si stringe intorno alla famiglia. Andrea lascia una mamma in quarantena preventiva.

Morto Andrea Tesei

Andrea Tesei, che da poco aveva compiuto 26 anni, era originario del paesino in provincia di Forlì- Cesena, in Emilia Romagna, ed è una delle persone più giovani ad aver contratto il covid-19 in Italia.

Andrea era ricoverato all’ospedale di Cesena in condizioni gravi. Durante la degenza in ospedale le sue condizioni erano migliorate, tanto da esser dimesso dalla rianimazione. Un malore gli è stato fatale. Il giovane scout, deceduto al nosocomio Pierantoni-Morgagni di Forlì, viveva nella frazione di Santa Marina ed aveva prestato servizio civile nel municipio del suo paese.

Il cordoglio della comunità

Il comune di Predappio ha espresso il suo cordoglio nei confronti della mamma, vedova, rimasta sola in quarantena preventiva.

“In questi giorni così difficili ci sentiamo ancora più vicini a ognuno degli abitanti di Predappio e condividiamo con loro le fatiche, le speranze ma anche il dolore” – si legge nel post sulla pagina Facebook – “In particolare oggi il nostro pensiero va alla mamma di un nostro concittadino che, a causa di un improvviso peggioramento delle sue condizioni di salute, ci ha lasciato poche ore fa.

Questo terribile virus ci sta obbligando a fare i conti con la precarietà delle cose. Solo con il senso di comunità, di responsabilità condivisa e collaborazione potremo superare questi momenti bui. Solo agendo insieme per il bene comune potremo farci forza l’un l’altro senza che nessuno rimanga indietro o solo”.