This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Apre a Milano la nuova catena di kebab di Gianluca Vacchi: nasce Kebhouze

A inizio dicembre apriranno a Milano i tre nuovi negozi della catena di kebab dell’imprenditore Gianluca Vacchi: nasce infatti Kebhouze. Il food brand punta tutto su due prodotti: un kebab di pollo italiano e uno di black angus. Un occhio di riguardo anche all’ambiente, con un packaging sostenibile, e ai produttori locali.

A inizio dicembre un nuovo food brand arriva a Milano: si tratta di Kebhouze, l'ultimo investimento dell'imprenditore da 40mila followers sui social, Gianluca Vacchi. L'idea è di un gruppo di ragazzi che hanno deciso di puntare tutto su un kebab in due versioni: uno di pollo 100 per cento italiano e l'altro di black angus. Nei menù ci sarà anche spazio per burger di kebab, caesar salad e fritti. Il marchio strizzerà anche l'occhio alla sostenibilità ambientale: il packaging sarà infatti completamente eco-friendly, con l' acqua naturale proposta in tetrapack e brandizzata.

I punti vendita a Milano

I tre punti vendita nel capoluogo lombardo saranno tutti in zone centrali: uno in via Paolo Sarpi, uno in Corso Buenos Aires e infine in via Vigevano. Non ci sarà solo Milano: verranno a breve aperti degli store anche a Roma, uno in via Ostiense e l'altro al centro commerciale Euroma 2. Dalle prime informazioni sul progetto viene garantita la valorizzazione delle aziende italiane, che fornirà tutta la carne che verrà utilizzata nei negozi, e dei produttori locali. È stato annunciato ad esempio per la produzione di due diverse birre artigianali. Roma e Milano comunque non saranno i soli punti vendita previsti per il brand. Sull'account Instagram è stata infatti già annunciata l'apertura per il 2022 di altri venti store. Intanto l'annuncio sui social è stato accompagnato da un video proprio dallo stesso Vacchi, che ha spiegato: "Oggi costituzione della società con Keb, inizia una nuova avventura. Questa volta ho incontrato uno più ‘loco' di me", chiedendo infine ai suoi followers dove avrebbero preferito l'apertura dei prossimi negozi.