Italy

Axa Italia, Giacomo Gigantiello nuovo ceo

18 giugno 2021 | 10.40

LETTURA: 1 minuti

alternate text

Giacomo Gigantiello sarà il nuovo ceo del Gruppo Axa Italia. Lo comunica una nota, nella quale si legge che la nomina verrà ufficializzata nel prossimo consiglio di amministrazione della società, convocato a luglio. Gigantiello è entrato in azienda a marzo del 2017 come Chief Transformation Officer e membro del Management Committee, giocando un ruolo primario nella trasformazione digitale di Axa Italia e contribuendo al consolidamento della compagnia italiana tra i dieci mercati chiave del Gruppo, con il precedente amministratore delegato Patrick Cohen.

Nell’aprile 2020 la promozione a Chief Strategy & Development Officer per i mercati Europei di Axa, a diretto riporto del ceo Europe Antimo Perretta, con responsabilità di indirizzo e coordinamento strategico delle entità del Gruppo Axa in Svizzera, Inghilterra, Irlanda, Spagna e più recentemente del Messico, sedendo come rappresentante dell'azienda nei consigli di amministrazione delle diverse società controllate. Prima di entrare in Axa, Gigantiello, ha ricoperto ruoli di responsabilità in Finanza, Audit, Business Development e Operations in diverse divisioni della Ge Capital, fino a divenire Coo di Ge Capital in Italia e consigliere delegato nelle società del gruppo bancario. In precedenza, è stato Direttore Generale delle divisioni di Consumer Finance di Ge Capital sia in Gran Bretagna che in Italia.

"Sono molto felice di questa nomina - ha commentato Antimo Perretta, ceo Axa Europa e America Latina e presidente di Axa Italia - e sono certo che Giacomo, con la sua spinta centrata su l’innovazione per i clienti e la trasformazione tecnologica, saprà dare forte impulso alla realizzazione del Piano Strategico 2023 e garantire ulteriore accelerazione alla storia di successo tracciata in questi anni da Axa in Italia, un mercato strategico sul quale abbiamo grande ambizione".

Tag

Vedi anche

Football news:

La Casa di Smalling a Roma ha cercato di rapinare di nuovo. Il giocatore Roma derubato nel mese di aprile
Rebrov sul passaggio di Chelstrom da Spartacus All'Arsenal nel 2014 - M: abbiamo poi impressionante: già di mezza età, e poi una volta-e in APL
Igonin sulla vittoria dello Zenit: da Rostov si aspettava di più. Di solito sul loro campo offrono un calcio aggressivo e veloce
Pochettino su Pogba: Non voglio parlare di giocatori stranieri
Erokhin si è dimostrato un vero leader. Balakhnin sulla vittoria dello Zenit su Rostov
Tottenham è Interessato ad Adam Traore. I Wolves vogliono 45 milioni di sterline
Naumov sulla leadership loco: il gioco in fila ti permette di fare a meno anche di Kryhovyaka