Italy

Brusaferro: rallentamento c'è, ma queste misure restano almeno fino a Pasqua

30 marzo 2020"Il rallentamento c' è. Assistiamo a un appiattimento della curva, non ci sono ancora segnali di discesa ma va meglio. Le importanti misure che sono state adottate stanno mostrando i loro effetti". A spiegarlo è il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, in un'intervista a "Repubblica". "Intanto arriviamo fino a Pasqua e poi guardiamo i dati per stabilire come procedere. Più preciso non riesco ad essere perché su questi temi non è possibile dare una risposta secca, va vista l' evoluzione dell' epidemia. Comunque la decisione finale non spetta a me" sottolinea Brusaferro."Dobbiamo osservare un aumento quotidiano dei casi inferiore a quello delle 24 ore precedenti per alcuni giorni consecutivi. Il numero delle nuove infezioni si deve quindi ridurre significativamente. Per ottenere questo trend - aggiunge - bisogna rispettare le misure del governo e fare anche molta attenzione all' isolamento dei positivi o dei loro contatti stretti. La sfida da una parte è certamente quella di garantire assistenza in ospedale a chi ne ha bisogno ma dall' altra è anche quella di occuparsi di chi ha pochi sintomi. Questi cittadini devono fare l' isolamento, a casa o in una struttura protetta".

  Sulle riaperture, Brusaferro spiega che "stiamo studiando adesso proprio questo aspetto, per capire come muoverci una volta che la curva sarà in discesa. Purtroppo nel mondo non ci sono esempi da seguire, saremo i primi a fare un' operazione del genere e stiamo studiando vari modelli. Il problema è capire quali forme di apertura garantiscono che la curva non ritorni a crescere. Certamente le riaperture avverranno in modo graduale e dovremo organizzarci per essere capaci di intercettare rapidamente eventuali nuove persone positive. Stiamo anche valutando un' idea degli inglesi, quella dello "stop and go". Prevede di aprire per un certo periodo e poi chiudere di nuovo".

Football news:

Il Senato ha respinto la proposta di Restart League 1. Ora può essere raggiunto solo attraverso il processo
I club APL hanno sostenuto all'unanimità la ripresa degli allenamenti di contatto
Lionel Messi: qualcuno dirà che il personaggio è il 40, 50 about anche il 60% del Calcio. Questo è diventato più serio
I capi del Borussia hanno contattato Nico Kovac negli ultimi mesi
Il presidente Lione combatte disperatamente per il riavvio della stagione. Chiama i capi della lega 1 idioti, ha inviato una lettera al governo
Kahn alla domanda su Sancho: ogni giorno pensiamo a chi può rafforzare la Baviera
Dortmund ha costretto il Bayern a giocare con cautela. Ma la contropressione di Flick era troppo buona (come Kimmich con Boateng)