La bella conduttrice ha ammesso di non avere alcun problema ad accettare i suoi piccoli difetti

E’ bellissima, nonostante qualche imperfezione. E con il tempo Caterina Balivo ha imparato ad accettare i suoi piccoli difetti. Perfino le smagliature sulla pancia, eredità della gravidanza. In una recente intervista la conduttrice ha confessato di non avere alcun problema a scoprirsi: “Ho le smagliature sulla pancia dalla prima gravidanza”, ha raccontato. Per poi aggiungere di non provare alcun disagio.

Caterina Balivo festeggia i suoi 40 anni durante la trasmissione televisiva Vieni con me
Caterina Balivo festeggia i suoi 40 anni durante la trasmissione televisiva Vieni con me

Caterina Balivo

Caterina Balivo è mamma di due bambini, ma è anche la ragazza allegra, frizzante e spensierata che i suoi fan hanno sempre ammirato. “A volte mi sarebbe piaciuto incontrare un’amica che mi dicesse: ‘Guarda che il tuo corpo dopo la gravidanza cambia e, forse, dopo due anni torna quasi come prima’. Oppure vivere con piena consapevolezza anche da ragazzina, quando volevo essere Brenda di ‘Beverly Hills’ o Sophie Marceau”, ha rivelato. “Allora magrezza e perfezione fisica erano requisiti indiscutibili. Per fortuna ora non più”.

La semplicità di Caterina Balivo

In realtà, Caterina Balivo si è sempre accettata. Imparando a non farsi condizionare troppo dalle altre persone. “A 18 anni ho deciso di essere Caterina from Aversa, di accettarmi esattamente come sono”, ha aggiunto la conduttrice. “Da tempo combatto la cellulite, ho le smagliature sulla pancia già dalla prima gravidanza e, credetemi, vederle all’inizio non è il massimo”. Proprio come qualunque donna, l’artista ha dovuto imparare con il tempo a non fare troppo caso ai difetti dovuti all’età. E a godere a pieno della sua popolarità e della sua bellissima famiglia.

In televisione ho fatto le mie battaglie a favore del mondo curvy, perché le donne in media vestono una 44 non certo la 38”, ha concluso Caterina Balivo. “Volevo un mondo migliore per me e sarei felice di sapere che mia figlia, 4 anni, crescendo si accettasse senza ricorrere a chirurgie o scompensi alimentari. Le ripeto come un mantra che non bisogna essere belle, ma intelligenti, gentili e generose”. Un insegnamento che Caterina ha fatto suo fin dall’adolescenza e che oggi le consente di sentirsi pienamente realizzata e felice Anche con qualche smagliatura.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata