Italy

Cent’anni fa moriva Enrico Caruso, il grande tenore partenopeo

Il 2 agosto 1971 si spegneva nella sua Napoli il maestro Enrico Caruso. E’ stato uno dei più grandi tenori di sempre. Aveva 48 anni.

Un secolo fa Enrico Caruso moriva a soli 48 anni. Era infatti il 2 agosto 1921 quando il grande tenore partenopeo si spegneva a causa di una pleurite infetta.

L’infanzia di Enrico Caruso

Nasceva a Napoli il 25 febbraio 1873. Il padre Marcello è un meccanico e la madre Anna Baldini una casalinga. Frequenta intanto l’oratorio di Giuseppe Bronzetti, dove canta come contraltino; grazie ai corsi serali continua la sua formazione scolastica. La sua voce promettente e le lezioni di musica, tutte a carattere dilettantistico, gli consentono di esordire sulle scene di Don Bronzetti.

Le prime esibizioni

Iniziò a esibirsi nei teatri di Caserta, Napoli e Salerno, e fece la sua prima esibizione all’estero, al Cairo, percependo 600 lire per un mese di lavoro. Nel 1897, a Salerno, Caruso conobbe il direttore d’orchestra Vincenzo Lombardi che gli propose di accompagnarlo nella stagione estiva a Livorno.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

https://www.youtube.com/watch?v=u1QJwHWvgP8&ab_channel=GreekCallas

Il grande successo

Nel 1897 Enrico Caruso esordisce a La Scala di Milano. Il suo repertorio è molto vasto e spazia da Giacomo Puccini (Manon Lescaut) a Ruggero Leoncavallo (Pagliacci) da Ponchielli fino ai francesi Bizet (Carmen) e Gounod (Faust), comprendendo ovviamente Giuseppe Verdi (Traviata e Rigoletto) e Bellini. Nel 1903 porta la sua voce in America, al Metropolitan di New York.

Football news:

Dybala e Morata hanno traumi muscolari. Non giocheranno con Chelsea e Torino
L'ex difensore del Manchester United Gary Neville ha criticato lo stile delle scuse dei giocatori sui social network dopo le dichiarazioni del centrocampista Mancunian brunu Fernandes per un rigore non realizzato nella partita del 6 ° turno DELL'APL
Il Presidente del Borussia Dortmund Hans-Joachim Watzke ha parlato delle prestazioni dell'ala Jadon Sancho, venduta al Manchester United in estate
La UEFA ha rifiutato il caso contro i fondatori della Super League-Barça, Real Madrid e Juventus
Agnelli sulla Super League: i suoi valori garantiranno la stabilità dell'industria calcistica
Moriba non ha ancora giocato per Lipsia dopo il trasferimento da Barca. L'allenatore Marsh non conta su di lui
Simeone di Milano: giocare con questo club in Champions League è fantastico. La prima squadra che è cresciuta negli ultimi anni