Italy

Cinema in lutto: morto a 106 anni il famoso attore. I suoi film hanno fatto la storia

Addio a una leggenda, tra gli ultimi divi centenari di Hollywood. Si è spento a 106 anni l’attore famosissimo per aver avuto una carriera lunghissima e prolifica, costellata di lavori con alcuni dei registi più talentuosi di tutti come Alfred Hitchcock e prendendo parte a film che hanno segnato la storia del cinema.

Impossibile non citare capolavori come “L’Attimo Fuggente”, dove ricopriva il ruolo del preside, e “I Sabotatori”, in cui dove vestiva i panni del cattivo Frank Fry. È morto il mitico Norman Lloyd: il decesso è avvenuto l’11 maggio scorso e la conferma della triste notizia è arrivata dal produttore Dean Hargrove, che ha spiegato come “il terzo atto della sua vita è stato in assoluto il migliore”. Con Lloyd se ne va uno degli ultimi centenari dell’età d’oro di Hollywood, dopo la morte di Olivia De Havilland, che si è spenta a luglio del 2020.

Cinema in lutto: morto a 106 anni Norman Lloyd

E ancora, Norman Lloyd se ne va dopo Diana Serra Cary, scomparsa a febbraio del 2020 e Marge Champion che se n’è andata nell’ottobre del 2020. Tornando al divo, Lloyd era nato a Jersey City l’8 novembre del 1914 e la sua è stata la carriera più lunga per un attore finché era in vita. L’esordio sul grande schermo risale al 1939, quando prese parte al film “The Streets of New York”.

L’ultima volta sul grande schermo, invece, risale al 2015, quando diretto da Apatow prese parte a Un disastro di ragazza”. Quasi 40 film in carriera, senza però dimenticare anche tanta tv. Ricordiamo la sua partecipazione alla serie “Alfred Hitchcock Presenta”, “la Signora in Giallo”, “Seven Days” e “Star Trek: The Next Generation”.

Come detto, l’annuncio della scomparsa è stato dato dall’amico produttore Dean Hargrove che, oltre a rifersi alle numerose retrospettive ed eventi di Hollywood a cui l’attore aveva partecipato negli ultimi decenni, ha ricordato come “Lloyd diceva spesso che il segreto della sua vita lunga e per lo più senza malattie era stato quello di evitare le persone sgradevoli”.

Cinema e tv in lutto, l’attore malato di Covid è morto a 35 anni. Sui social il video dell’addio

Football news:

Wijnaldum ha festeggiato il gol Ucraina nello stile di van Dyck. Lo ha già fatto-sostiene costantemente un amico
Andrei Shevchenko: L'Ucraina ha trovato la forza di invertire il corso del gioco, andare all'attacco. La squadra ha dimostrato molto bene
Yarmolenko su 2:3: I Paesi Bassi sono una delle migliori squadre del mondo. Ma questo non è stato un gioco in una porta
Ilya Hercus: L'Olanda è più forte Dell'Ucraina. Classe è una classe
L'Ucraina ha perso 6 partite consecutive in euro, ripetendo l'anti-record della squadra jugoslava
Dumfries è diventato un giocatore della partita Paesi Bassi-Ucraina. Ha segnato il gol della Vittoria
Yarmolenko e Yaremchuk hanno segnato i primi gol Dell'Ucraina per L'euro dal 2012