Italy

Con il laser da estetica ti ripulisco l'arte

Alle porte di Firenze – Calenzano, per la precisione - esiste un gruppo di Monuments Men in chiave moderna che ha come obiettivo quello di salvaguardare le opere d'arte e restituire loro la bellezza primordiale. Un po' come la task force istituita durante la Seconda Guerra Mondiale per recuperare e mettere in salvo da bombardamenti e saccheggi alcuni dei beni più importanti al mondo, così El.En. Group, leader internazionale nel settore della produzione di laser medici, estetici e per uso industriale, ha lo scopo di mantenere lo splendore di alcune delle opere più iconiche e conosciute.

L'azienda ha infatti sviluppato nel tempo una divisione chiamata Light For Art, destinata esclusivamente al restauro di opere d'arte a livello globale.

El.En. laser systems for cleaning af artworks www.youtube.com

Grazie ad un mix di tecnologia ed innovazione l'azienda è riuscita a realizzare laser in grado di ripulire l'opera d'arte dai segni del tempo, dall'inquinamento atmosferico, da graffiti, da concrezioni organiche su qualsiasi tipo di superficie come marmi, dipinti, affreschi, senza intaccare l'opera originaria e riportando i capolavori al loro splendore, rispettandone le patine e le superfici originarie di valore. Un po' come durante l'alluvione del 1966 quando gli Angeli del Fango unirono le forze e accorsero da tutto il mondo in aiuto di Firenze, devastata da fango ed acqua, per salvare alcuni dei beni artistici più importanti della storia, così El.En. è pronta ad intervenire anche solo per amore verso l'arte.

Ne è esempio emblematico il "caso" del Taj Mahal, uno degli edifici più riconoscibili per l'umanità intera che, attualmente, è fortemente deturpato all'esterno a causa dello smog e del guano degli uccelli. Qualche anno fa l'azienda, nella persona del Direttore Generale Paolo Salvadeo, particolarmente sensibile al tema artistico, decise di proporsi spontaneamente per organizzare una spedizione per la pulizia del mausoleo, in forma completamente gratuita. Salvadeo allacciò contatti con l'Ambasciata a Roma e con le istituzioni indiane senza mai, ad oggi, avere risposta.

Ma, a parte lo spiacevole e a dir poco incredibile epilogo con il Taj Mahal, l'azienda gode di un riconoscimento a livello assoluto. Sono infatti oltre 35 i siti UNESCO in tutto il mondo restaurati da El.En. Group che, attualmente, è impegnata nella pulitura degli interni di due cappelle a Notre Dame, gravemente danneggiate dopo l'incendio del 2019. A dimostrazione di quanto l'azienda rappresenti una vera e propria eccellenza italiana riconosciuta internazionalmente. "Trovarci davanti ad artisti quali Michelangelo, Donatello, Leonardo, Caravaggio, Ghiberti, Canova, Bosh, Giotto, Brunelleschi, e decine di altri grandi maestri del passato già lascia stupefatti. Poter contribuire a preservare o addirittura salvare le loro opere, con il laser, è qualcosa che non ha prezzo", afferma Paolo Salvadeo, direttore Generale di El.En. "Ci sentiamo un po' come dei monuments men dell'era moderna".

Football news:

Gian Piero Gasperini: Atalante è inutile guardare lo scudetto. Spiccano Inter, Milan e Napoli
Levandowski ha Interrotto la serie di assist di 19 Partite per il Bayern. Ha segnato da febbraio
Müller ha superato Rummenigge e con 218 gol è arrivato al 3 ° posto nella lista dei migliori marcatori del Bayern
L'allenatore di Reims Garcia può cambiare Kuman a Barcellona
Tebas circa la Coppa del mondo ogni 2 anni: completa follia ed errore. Violazione dell'ecosistema del calcio
Contro il presidente Anger stanno conducendo due nuove indagini nel caso di violenza sessuale
Se Mbappe ha una qualità, allora è modestia. L'allenatore del PSG Mauricio Pochettino ha commentato le recenti Parole di Frederick Antonetti che lavora con il Metz sull'attaccante parigino Kylian Mbappé