This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Con un busto di gommapiuma per fare il vaccino, l’infermiera a Fanpage.it: “Così l’ho ‘sgamato'”

Un sanitario sospeso dal servizio si è presentato a Biella per fare il vaccino Covid tentando di farsela fare sul braccio fasciato da una imbottitura di gommapiuma.

L'uomo, un sanitario non dipendente del Sistema Sanitario Nazionale, ci ha provato. Si è attrezzato con un busto di tipo teatrale, in gommapiuma, che gli esaltava la muscolatura ed è andato tutto sorridente a farsi somministrare la prima dose. Non ha calcolato che a fare le iniezioni quella mattina c'era Filippa Bua, infermiera di grande esperienza: "Se ne sarebbe accorto qualsiasi infermiere. All'apparenza sembrava un palestrato, con il petto e le braccia gonfie, ma subito mi ha insospettito la strana posizione della mano, all'inizio pensavo avesse una protesi", ha raccontato a Fanpage.it.

"Ho controllato il colore della pelle che aveva sulla spalla – prosegue il racconto l'infermiera Filippa – e l'ho confrontato in un istante con quello del viso e della mano e non quadrava. Così quando ho toccato il braccio per tastarlo prima dell'iniezione mi sono accorta che era gommapiuma".

La reazione di Filippa è stata inizialmente di nervoso e fastidio: "Mi ricordo di avergli detto di non far perdere tempo alla gente che lavora, che non stiamo qui a pettinare le bambole e che stiamo facendo il nostro. Sono due anni – continua Filippa – che siamo in prima linea e per fortuna la provincia di Biella ha alti tassi di vaccinazione".

La cosa che ha più colpito Filippa Bua è stato il fatto che l'uomo non ha avuto particolari reazioni: "Ci ha provato – ragiona Filippa – ma è stato sgamato. Sembrava tranquillo e gentile e devo dire che quando l'ho portato dal medico che gli aveva fatto l'anamnesi per raccontargli il fatto non ha protestato per niente. L'unico momento in cui ha detto qualcosa è stato quando ha capito che mi ero accorto del suo busto. Mi ha guardato sorridendo e mi ha chiesto se potevo procedere lo stesso, praticamente ha cercato la mia complicità, ma da quando ha capito che non l'avrebbe avuta non ha detto quasi più nulla.

L'uomo è andato via dal centro vaccinale firmando il rifiuto del vaccino ed è stato denunciato ai carabinieri, l'episodio però ha lasciato Filippa arrabbiata: "Mi sento offesa, perché nel XXI secolo un cittadino comune è convinto di poter ingannare un'infermiera con un trucco così. Mi sento veramente offesa".