This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Coppa Davis, l'Italia si arrende ai quarti: la Croazia va in semifinale

TENNIS

Al Pala Alpitour di Torino vince la nazionale balcanica per 2-1- Pesa la sconfitta di Sonego nel primo singolare. Sinner vince il suo singolare ma gli azzurri perdono il doppio

La Crozia giocherà la semifinale a Madrid il prossimo 3-4 dicembre. Il verdetto arriva al Pala Alpitour di Torino dopo l'ultima intensa giornata di Coppa Davis. L'Italia ai quarti è costretta ad arrendersi alla nazionale balcanica.

Alla vigilia sapeva di dover evitare le insidie della coppia croata Mektic-Pavic, la più forte del mondo. I nostri speravano di riuscire a vincere i due singolari come contro gli Usa e la Colombia.

Nel primo incontro, purtroppo, il torinese Lorenzo Sonego ha steccato contro il croato Gojo che l'ha battuto in 3 set. Il tennista cresciuto a Santa Rita sembrava avere in mano l'incontro sin dal primo set, ma poi sul 4-1 si è fatto rimontare e ha perso al tie-break. Nel secondo set pareva aver ritrovato la fiducia (6-2), ma nel terzo è stato travolto da un Gojo in ottima forma.

Jannik Sinner con una prova maiuscola aveva riportato i nostri in parità, riuscendo a pareggiare al tie-break il secondo set per poi travolgere il numero 1 croato Ciic nel terzo.

Nell'ultimo incontro di giornata il doppio Sinner-Fognini è stato battuto dai croati Mektic-Pavic 2-0. La Croazia vola in semifinale.

Volandri: "Sonego ha sentito più pressione del solito"

"Lorenzo sapeva che dal suo lato il punto era necessario. Ha sentito più pressione del solito e il dovere di vincere la partita si è fatto sentire – ha dichiarato il capitano Volandri nella conferenza stampa dopo l’incontro -. Paradossalmente la sua miglior partita è stata contro Opelka, quella più complicata di tutte. Pensavamo che dopo aver superato la Colombia fosse più sereno, ha dovuto combattere con tante emozioni, ha avuto una reazione pazzesca nel secondo set. É andata così", ha commentato il capitano Volandri.

"Lorenzo ha giocato molto bene a Vienna e a Parigi-Bercy. Non ho mai avuto dubbi su Lorenzo, come sempre fa ha dato il 110%. Alla mia prima esperienza da capitano sono orgoglioso dei miei ragazzi ed è la parte che premio di più. Abbiamo visto un mattoncino di qualcosa che vedremo nel tempo e speriamo che sia qualcosa di importante”, ha concluso Volandri.

Sullo stesso argomento