Italy

Coronavirus, coppia di anziani insieme dopo la guarigione: “Non possiamo stare lontani”

La guarigione congiunta di una coppia di anziani che ora è finalmente tornata a stare insieme

Una coppa di anziani è tornata di nuovo insieme dopo la guarigione dal coronavirus. É questa la storia di Carlo Locatelli e sua moglie Annamaria Panza, rispettivamente di 91 e 71 anni, insieme da 43 anni ed entrambi risultati positivi al Covid-19 qualche tempo fa e per questo entrambi ricoverati in un ospedale del bergamasco. Come riferito dall’Ansa, i due sarebbero stati ricoverati nello stesso reparto ma in stanze separate. “Eravamo io in una stanza e lui nell’altra – ha detto la signora Annamaria – lo sentivo respirare ma non potevo vederlo”.

Coppia di anziani insieme dopo la guarigione

La coppia è stata lontana per quasi una settimana, ma ora è tornata di nuovo insieme. Entrambi sono stati infatti trasferiti nella stessa camera del Winter Garden Hotel di Grassobbio, che accoglie gli ex pazienti ospedalieri del territorio guariti da Covid-19 per completare i 14 giorni di isolamento con l’assistenza medica e sanitaria degli Operatori Sanitari Associati (OSA).

Stanno bene e se i tamponi risulteranno negativi, tra qualche giorno i due coniugi potranno tornare a casa e riprendere la propria vita di sempre.

Il racconto della coppia di anziani della malattia

La coppia ha anche raccontato della propria esperienza con il coronavirus spiegando come, ancora adesso, non riescano a capire come possano essersi contagiati: “Facciamo una vita ritirata – ha detto Annamaria – non capiamo come abbiamo fatto a contrarre questa malattia. Pensavamo a un’influenza, non sapevamo di avere questo male siamo stati a casa dieci giorni ma poi non si riusciva proprio a stare in piedi”. Poi il ricovero in un reparto dell’ospedale di San Giovanni Bianco, in provincia di Bergamo: “Sapevo che era lì vicino e per me era abbastanza – ha raccontato Annamaria – ma pensavo che non avrei voluto andare via senza di lui.

Anche se ha vent’anni più di me, non vedrei la mia vita senza. Se si deve guarire, si guarisce insieme, se invece dobbiamo andare, allora andremo insieme”.

Nato a Latina il 23/03/1991, é laureato in Economia e Marketing presso l'Università La Sapienza di Roma. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con diverse testate tra cui TGcom24 e IlGiornaleOff. Lavora come speaker a Radio Rock.


Contatti:

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina il 23/03/1991, é laureato in Economia e Marketing presso l'Università La Sapienza di Roma. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con diverse testate tra cui TGcom24 e IlGiornaleOff. Lavora come speaker a Radio Rock.

Leggi anche

Riccardo Zecchina

Cronaca

Il fisico e professore della Bocconi Riccardo Zecchina ha commentato i dati sul coronavirus: “Settimana prossima vedremo gli effetti del lockdown”.

coronavirus incinta positiva scappa

Cronaca

Donna incinta positiva al coronavirus scappa dall’ospedale con il marito, ora rischiano il carcere

coronavirus casa di riposo monselice

Cronaca

A Monselice un uomo si è lanciato dal balcone nella casa di riposo, inutili i soccorsi. La struttura era già attenzionata per i casi di coronavirus

coronavirus san marino

Cronaca

Nella Repubblica di San Marino il bilancio dei casi, delle guarigioni e dei decessi per coronavirus fa ben sperare: i dati.

Football news:

Balotelli sulla sospensione dall'allenamento: mi alleno due volte al giorno. Sono invisibile alle telecamere?
Ricorda quando Alisson ha chiamato la sua famiglia dopo aver vinto la Champions League? La moglie era molto preoccupata per quanto lontano, e ha chiesto di vincere ancora una volta la finale
Sancho è il primo giocatore con 15 + gol e assist per la stagione in Bundesliga dall'inizio del conteggio delle statistiche
Sancho ha fatto la prima tripletta in carriera. Ha segnato Paderborn tre volte in tempo
Benjamin Pavar: il Bayern dovrebbe prendere la Bundesliga e la Coppa di Germania ogni anno, ma vogliamo trebl
Sancho dopo il gol ha mostrato a Mike una didascalia dedicata all'omicidio di George Floyd da parte dei poliziotti: giustizia per George
Allenatore del Borussia Gladbach sul gesto di Turam: appoggio. È difficile opporsi pubblicamente al razzismo