Italy

Coronavirus, effetti sul turismo: sarà come l’Italia degli anni ’50

Leggi anche

coronavirus fratelli

Cronaca

Entrambi ricoverati dopo aver contratto il coronavirus, uno di loro purtroppo non ce l’ha fatta

Coronavirus turisti riviera

Cronaca

Il bel tempo ha spinto decine di turisti di Piemonte e Lombardia a recarsi in Riviera, violando le disposizioni anti coronavirus.

Coronavirus, donna latitante arrestata grazie ai controlli

Cronaca

Una donna latitante è stata incastrata dai controlli anti Coronavirus, su di lei pendeva un’accusa molto grave.

coronavirus rianimatrice bergamo

Cronaca

Claudia è una delle rianimatrici di Bergamo che in queste settimane stanno combattendo in trincea contro il coronavirus, mettendo tanta passione.

La ripresa post emergenza Covid-19 vedrà le persone optare per la riscoperta del proprio Paese, finendo per dire addio ai viaggi all'estero.

coronavirus turismo

In seguito all’emergenza coronavirus il governo ha dovuto adottare una serie di misure restrittive volte a contrastare la diffusione del virus. Una situazione che avrà un grande impatto su molti settori lavorativi, tra cui il turismo che si prospetta diventare come quello degli anni ’50.

L’impatto del coronavirus sul turismo

In base a quanto ipotizzato dagli esperti del settore, la ripresa post emergenza Covid-19 vedrà le persone optare per la riscoperta del proprio Paese, finendo per dire addio ai viaggi all’estero. Almeno per un po’, infatti, gli amanti delle mete lontane dal Belpaese dovranno rinunciare a varcare i confini nazionali.

Secondo gli operatori del settore, infatti, si prevede una ripartenza come quella dell’Italia negli anni Cinquanta. In base a quanto si evince dal Corriere della Sera, ad esempio, in Piemonte, dove il turismo vale più del 7% del Pil, i tour operator si starebbero attrezzando per gestire la ripresa post emergenza sanitaria.

La società torinese Alpitour starebbe già pensando a come concentrare i propri sforzi post-emergenza sui viaggi degli italiani in Italia. Allo stesso tempo dovrà fare a meno, almeno per un po’ di tempo, all’afflusso di turisti provenienti dall’estero, in particolarm modo dal Regno Unito, dalla Germania e dalla vicina Francia.

Anche bar, ristoranti, musei, teatri, concerti e agenzie di viaggio, dal loro canto, devono fare i conti con l’impatto dell’emergenza coronavirus sul loro settore. Come dichiarato da Alessandro Comoletti, presidente di Federalberghi Piemonte, al Corriere della Sera, d’altronde, gli hotel deserti sono “il sintomo di un malanno che rischia di distruggere un pezzo fondamentale dell’economia”. Proprio per questo motivo è importante iniziare a pensare a come intervenire per la ripresa post emergenza.

Football news:

Madness a Francoforte: Eintracht 34 volte ha colpito il cancello, ma quasi perso (salvato 9 minuti prima del fischio)
Il Real Madrid ha esteso il contratto con Casemiro fino al 2023 (Marca)
Teddy Sheringham: Pogba ha bisogno di andarsene per il Manchester United per comprare qualcuno con la mentalità giusta
In Francia, 400 tifosi sono venuti a calcio illegale. Dopo il gol, hanno corso sul campo
Sulscher sul noleggio di Igalo: spero che possa completare quello che ha iniziato, forse vincendo il trofeo con il Manchester United
Mueller su Alfonso Davis: il corridore di Monaco ruba costantemente la palla all'avversario
Favre su 0:1 con il Bayern: il Borussia meritava un pareggio