Italy

Coronavirus, Gallera sul distanziamento all’ex Fiera: “Non necessario”

L'assessore Giulio Gallera è intervenuto nella polemica sulla distanza di sicurezza non rispettata all'ex Fiera spiegando che non era necessaria.

coronavirus-gallera

Nella giornata del 1° aprile l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera ha voluto chiarire una volta per tutte la polemica sul mancato distanziamento durante la conferenza stampa per la presentazione del nuovo ospedale anti coronavirus allestito nei locali dell’ex Fiera di Milano. Gallera ha infatti spiegato come in quell’occasione le distanze di sicurezza raccomandate dalle autorità sanitarie non fossero strettamente necessarie, dato che tutti i presenti indossavano la mascherina protettiva.

Coronavirus, Gallera sulla distanza di sicurezza

Come è possibile vedere dalle immagini registrate in quelle ore la sala dove si è svolta al conferenza stampa era gremita di giornalisti, il che rendeva impossibile il rispetto del distanziamento previsto dalle norme di sicurezza. Una situazione che è stata aspramente criticata da molti osservatori sul web, tra cui Selvaggia Lucarelli che ha espressamente parlato di: “Nuovo focolaio nell’appena inaugurato ospedale della Fiera di Milano”.

All’indomani della conferenza stampa, l’assessore Gallera ha però voluto stemperare la polemica creatasi, rassicurando l’opinione pubblica sul rischio di contagio: “La distanza è fondamentale perché evita che con goccioline o sputi possa, nel parlare, arrivare a qualcun altro.

Se però, come dovremmo abituarci tutti, abbiamo tutti la mascherina anche se ci sono delle distanze ravvicinate siamo comunque protetti. Non è per forza necessario essere a un metro e mezzo.

Sulla questione è intervenuto anche l’assessore al Bilancio della Regione Lombardia Davide Caparini, che ha giustificato il mancato rispetto del distanziamento di sicurezza con la particolare situazione mediatica vissuta in quei momenti: “Quando abbiamo a che fare con la stampa e quando c’è una notizia così importante dal punto di vista della risonanza nazione e internazionale, purtroppo c’è la corsa delle testate.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

coronavirus in italia anche d'estate

Cronaca

Un esperto in pandemie prevede che il Coronavirus sarà attivo in Italia anche d’estate, soprattutto perché il vaccino è ancora lontano.

Milano, donna accoltellata dal marito, forse positivo al Coronavirus

Cronaca

Accoltella la moglie davanti ai figli dopo una lite: 48enne risultato positivo al coronavirus è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

mascherina-protezione-civile

Cronaca

Gli ordini dei medici italiani hanno inviato una circolare che invita a non adoperare le mascherine della Protezione Civile: non sono a uso sanitario.

coronavirus ospedale tumore

Cronaca

A Torino un paziente è andato in ospedale con il coronavirus, ma i medici hanno scoperto che aveva un tumore e lo hanno salvato.

Football news:

Fenerbahce e Galatasaray vogliono comprare il difensore della Roma Jesus
Andre Onana: il razzismo fa parte della mia vita quotidiana, ma ho deciso di non ossessionarmi
Mourinho non considera il trasferimento di Coutinho. Lo stipendio di un giocatore è troppo alto per il Tottenham
La spalla ha 10 gol e 10 assist in Bundesliga. Solo messi, Sancho e Gnabri hanno raggiunto questo nella top 5 Campionati Europei
L'avamposto di Torino Baselli ha danneggiato il legamento crociato. Potrebbe perdere il resto della stagione
Jose Mourinho: è tempo di giocare e dare alla gente quello che vogliono. La prima partita è vicina
Marcus Turam si è inginocchiato dopo il gol, rispondendo all'omicidio di George Floyd da parte di un poliziotto