I morti di Covid nel mondo dall'inizio della pandemia hanno superato i tre milioni, secondo Worldometer, sito web di dati statistici con base negli Stati Uniti tradotto in 34 lingue. I decessi causati dalla pandemia conteggiati dal sito al momento sono 3.011.440, i contagi totali superano i 140 milioni, mentre i casi attivi sono più di 18 milioni. In massima parte (99,4%) non gravi, e i restanti (107.050, pari allo 0.6%) in condizioni critiche.

In India chiude New Delhi

Tutto chiuso, tranne i servizi essenziali, e tutti a casa in questo fine settimana a New Delhi mentre l'India si trova ad affrontare una feroce ondata di nuovo coronavirus, con oltre 200.000 contagi al giorno, oltre due milioni solo questo mese, e gli ospedali al collasso. Altri Stati hanno deciso di chiudere i battenti, anche se in modo meno severo rispetto all'anno scorso: tra gli altri il Maharashtra, lo Stato di Mumbai, il Gujarat, con un'intensa attività industriale e il Karnataka, con la 'silicon valley' di Bangalore. Lo Stato dell' Uttar Pradesh, con circa 240 milioni di residenti, ha annunciato ieri che domenica tutti i villaggi e le città resteranno in lockdown per un giorno.

In Brasile turni notturni nei cimiteri

Nelle ultime 24 ore 3.305 morti e 85.774 nuovi casi di coronavirus. Si fa sempre più grave il bilancio in Brasile. Il totale complessivo dei decessi arriva a quota 368.749, quello dei contagi ammonta a 13.832.455. Il vertiginoso aumento dei morti a San Paolo negli ultimi mesi ha costretto il sindaco della città più ricca e popolosa del Paese ad adattare la pianificazione funeraria. Ora, oltre ad assumere più personale e veicoli, sono stati aggiunti turni notturni in quattro dei 22 cimiteri comunali, dove vengono scavate 600 tombe ogni giorno.