Italy

Coronavirus, Perrini: "Ho scritto al dg della Asl per segnalare disagio dei nostri operatori sanitari nel tarantino"

TARANTO - “E’ vero non è questo il momento delle polemiche, ma quando ieri ho sentito che la Regione Puglia ha chiesto al Governo nazionale la fornitura di 300mila occhialini e 300mila mascherine al mese da distribuire ai medici ospedalieri e medici di base mi sono chiesto: ma doveva scoppiare l’emergenza Coronavirus per fare queste richieste? Una migliore organizzazione avrebbe dovuto prevedere per tempo a fornire a tutti i nostri operatori sanitari tutto il materiale necessario per proteggersi da possibile contagio. Mi consta personalmente, invece, che molti ambulatori e reparti i ospedali tarantini vi siano operatori senza né mascherine né guanti". E' la denuncia del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini.

“Per questo - prosegue Perrini - ho scritto al direttore generale della Asl, Stefano Rossi, per segnalare lo stato di estremo disagio nel quale operano i nostri operatori sanitari mentre gli ospedali sono presi d’assalto da pazienti provenienti dalle regioni del Nord Italia, in cui è presente il focolaio. È chiaro che è fondamentale informare tutto il personale, in modo da avere comportamenti omogenei per contenere il virus ed evitare allarmismi difficili da gestire. Ma è soprattutto importante che il personale sia messo nelle condizioni di operare in maniera sicura per la salvaguardia della propria salute e, dunque, sia dotato di mascherine e di quant’altro necessario, soprattutto nei reparti nei quali c’è un maggiore e frequente contatto con i pazienti”.