Italy

Covid-19. Oms: "Mascherine da sole non bastano, non fermano pandemia"

Briefing Coronavirus

Ghebreyesus: "Le mascherine dovrebbero essere usate solo nell'ambito di un pacchetto complessivo di interventi. In zone sovraffollate e senza acqua da sole non fermano pandemia"

di Tiziana Di Giovannandrea 06 aprile 2020Il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel corso della consueta conferenza stampa sull'emergenza Coronavirus è tornato ad affrontare la questione dell'uso delle mascherine.

Ghebreyesus ha chiarito come "non esiste una risposta in bianco o nero" sull'uso delle mascherine ma di certo "le mascherine da sole non possono fermare la pandemia" di Coronavirus specie nelle zone sovraffollate e senza acqua, nei  Paesi nei quali altre misure, come lavarsi le mani o mantenere la distanza, sono più difficili da applicare per le condizioni oggettive dei luoghi: mancanza di acqua o perché si vive in spazi ristretti.

Il numero Uno dell'Oms ha sottolineato come: "I Paesi devono continuare a trovare, testare, isolare e curare ogni caso e a rintracciare ogni contatto. Incoraggiamo i Paesi che stanno considerando l'uso generalizzato delle mascherine per la popolazione a studiare la loro efficacia, in modo che tutti possiamo imparare. Cosa più importante, le mascherine dovrebbero essere usate solo nell'ambito di un pacchetto complessivo di interventi".


Ghebreyesus ha poi annunciato che l'Organizzazione Mondiale della Sanità diffonderà linee guida e criteri per sostenere i Paesi nel prendere una decisione" sull'utilizzo generalizzato delle mascherine da parte della popolazione. "Se le mascherine vengono indossate - ha spiegato - devono essere usate in modo sicuro e appropriato. L'Oms ha indicazioni su come metterle, toglierle e conservarle. Quello che è chiaro è che ci sono ricerche limitate in quest'area".

Quanto all'utilizzo di mascherine sanitarie tra la popolazione, che in Italia, regioni come Lombardia e Toscana hanno reso obbligatorio per uscire di casa, Ghebreyesus ha avvertito: "Alcuni Paesi stanno raccomandando e consigliando l'uso di mascherine sanitarie alla popolazione. Gli operatori sanitari devono avere la priorità". Esiste infatti "un problema di offerta a livello globale" e l'utilizzo da parte della popolazione delle mascherine sanitarie "potrebbe aggravare la carenza" di questi dispositivi.


"In alcuni posti - ha sottolineato il direttore Generale dell'Oms - queste carenze stanno realmente mettendo a rischio gli operatori sanitari. Nelle strutture sanitarie, l'Oms continua a raccomandare l'uso di mascherine sanitarie, respiratori e altro equipaggiamento protettivo personale per gli operatori sanitari avere la priorità". 

Vaccino


Il direttore Generale dell'Oms ha poi comunicato che circa 20 aziende e istituzioni stanno lavorando alla massima velocità per  trovare un vaccino.

Africa


Per quanto riguarda il continente africano: "Non diventerà terreno di sperimentazione per il vaccino" ha detto Ghebreyesus criticando la proposta di due medici francesi di qualche giorno fa. "Questa mentalità colonialista deve finire. È stato orribile sentire affermazioni del genere da scienziati nel ventunesimo secolo. L'Oms condanna con forza e assicura che questo non succederà mai. Sarà applicato il protocollo e gli esseri umani saranno trattati come esseri umani. Seguiremo lo stesso protocollo in tutto il mondo".

Football news:

C'è una reale possibilità che 50-60 Club falliscano. Il proprietario di Huddersfield sulle conseguenze della pandemia
Valverde sulla partita Con Man City: vogliamo giocare in modo da andare avanti. Il Real farebbe qualsiasi cosa per questo
Grande selezione dalla Roma: Kafu si apre in area di rigore e aspetta un passaggio, ma invece Totti e Baptistuta segnano capolavori
Zabitzer ha avuto il coronavirus ad aprile
Negli anni ' 90, il club russo ha giocato nel campionato di Finlandia: i calciatori hanno portato sigarette, il presidente è andato in campo. E ' finita a causa del default
Flick su Holand: trascorre la prima stagione, quindi è troppo presto per essere paragonato a Lewandowski
Felix ha allungato il legamento del ginocchio durante l'allenamento. Questo è il suo terzo infortunio in una stagione All'Atlético