Italy

Covid: governo valuta strette in zone a rischio. Nuovo dpcm atteso per lunedì

Domani l'esecutivo incontra le Regioni. Riunione di urgenza del Cts

Covid: governo valuta strette in zone a rischio. Nuovo dpcm atteso per lunedì

TiscaliNews

Una stretta a livello locale nelle zone del territorio nazionale dove l'indice Rt è più alto: è questa l'ipotesi a cui sta lavorando il governo in queste ore prima di decidere se arrivare a misure restrittive di portata nazionale. Del tema, a quanto si apprende da fonti dell'esecutivo, si sarebbe parlato nella riunione pomeridiana a palazzo Chigi tra Giuseppe Conte, i capi delegazione ed il Cts.

Per la giornata di oggi non sono attese decisioni ma Conte e la maggioranza dovrebbero tornate a riunirsi domani.

Come già anticipato l'esecutivo sta valutando l’opportunità di procedere con una stretta sui territori. E per questo motivo incontrerà domani le Regioni, in modo da fare il punto sulle aree sotto pressione. Riflettori puntati sulle principali aree metropolitane del Paese, sul Veneto e su alcune regioni meridionali.

Accanto ai limiti alle Regioni potrebbe essere anche decisa una stretta nazionale che potrebbe arrivare con un dpcm da approvare lunedì. Tra i limiti studiati sul tutto il territorio del Paese nuove regole per gli orari dei negozi, limitazioni ai movimenti regionali, forse ulteriori strette ai ristoratori, alle attività sportive e a quelle dedicate alla cura della persona.

Football news:

L'ex presidente del Barça Laporta parteciperà alle nuove elezioni
Antonio Cabrini: Maradona sarebbe ancora vivo se giocasse per la Juventus. L'amore di Napoli è stato forte ma malsano
Ferguson sulla carità di Rashford: fantastico per un giovane. Questo è lui che dovrebbe darmi qualche consiglio
Giocatore di Preston, due volte потрогавшего avversario per i genitali, squalificato per 3 partite per il comportamento aggressivo
Direttore di Atalanta: Miranchuk va tutto bene, non ci sono sintomi di coronavirus
Covid deride il campionato di Lettonia: la squadra è uscito solo 8 persone (ma la partita non è ancora finito)
Gerard Piqué: speriamo tutti che messi rimanga nel Barça