Italy

Covid, paura contagi in India per la festa religiosa Kumbh Mela: decine di fedeli si ammassano nel Gange senza mascherina – Video

Nonostante il record di contagi degli ultimi giorni che ha fatto diventare l’India il secondo Paese al mondo più colpito dal coronavirus dopo gli Stati Uniti, i pellegrini non hanno rinunciato al tradizionale festival Hindu, Kumbh Mela. Migliaia di fedeli si sono immersi nel fiume Gange per il bagno rituale. Numeri enormi che spaventano il Paese, allarmato dal rischio contagi, e che secondo la polizia potrebbero arrivare entro questa sera fino a due milioni.

Le immagini mostrano Haridwar, nell’Uttarakhand: decine i pellegrini senza precauzioni, né distanziamento né mascherine, si sono immersi nel fiume. Il timore è che l’evento si trasformi in un “super diffusore”. Nella giornata di ieri il Paese ha registrato 168mila nuovi contagi, arrivando così a un totale di 13 milioni e mezzo di infezioni da inizio pandemia. a nuova ondata sta colpendo persone più giovani rispetto a quanto accadeva un anno fa: secondo il governatore di Delhi più del 65 per cento dei nuovi contagiati sono sotto i 45 anni.

Per le celebrazioni del Kumbh Mela le autorità hanno imposto un test negativo per i pellegrinaggi, ma la polizia fatica a far rispettare il distanziamento e il porto della mascherina di fronte all’ampiezza della folla. “Cerchiamo di ridurre la folla, ma non vogliamo causare una calca”, ha detto un ufficiale di polizia, SK Gunjiyal, citato da Ndtv. A causa del covid-19, molti fedeli hanno rinunciato quest’anno al pellegrinaggio, un rito che dura circa un mese e normalmente attira decine di milioni di persone. Tuttavia le immagini mostrano enormi assembramenti sulle rive del fiume sacro e alcuni fedeli sembrano indifferenti al rischio. “Quando siamo accanto alla madre Gange, che paura vi può essere? Lei è nostra madre”, ha detto un pellegrino a Ndtv. “Nessuno ha paura del covid qui, non c’è covid”, ha aggiunto un altro.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Spagna, la procura chiede la pena massima per Igor “il russo”. L’accusa: “Agì a sangue freddo”

next
meteo

Football news:

Philip Lam: a barca, Pepa avrebbe prodotto 11 Iniesta. In Bayern e City ha sacrificato gli ideali
Ter Stegen sul debito miliardario del Barça: la somma è enorme. Sono contento che non sia io a risolvere questo problema, onestamente
Il giocatore di Pisa è squalificato per 10 partite per una frase sulla ribellione degli schiavi contro il giocatore di colore
L'ex consulente Fiorentina ha ricevuto un anno di libertà vigilata per la morte di Astori. Ha falsificato i documenti che permettevano al calciatore di giocare
Il Barcellona vede Kamaving, Locatelli e Merino sostituire Busquets
In Coppa Italia giocheranno solo le squadre di Serie A e B. I club di Serie C non parteciperanno più al torneo
Barcellona ha tenuto colloqui preliminari con Aguero sulla transizione in estate