Italy

Droga, Lambrenedetto XVI e Cattaneo nel bosco: “In Lombardia c’è l’incubo Coronavirus ed eroina”

“Oltre all’incubo del Coronavirus, c’è un’altra epidemia in corso: il ritorno dell’eroina“. Lo dice il vicesindaco di Ceriano Laghetto, Dante Cattaneo. Nelle ore in cui la Lombardia trema per i primi contagiati del virus che arriva dalla Cina (al momento sono 14 le persone accertate, clicca qui per l’articolo). 

Ieri pomeriggio Cattaneo è tornato nel parco delle Groane in compagnia di Lambrenedetto XVI, uno dei più noti youtuber che era già nel bosco della droga la scorsa estate (come vi abbiamo raccontato qui). Lambrenedetto ha raccontato il sopralluogo in un video che in poche ore ha superato le 50mila visualizzazioni (clicca qui per il video). Con loro, oltre al sindaco di Ceriano, Roberto Crippa,  c’era anche il vicepresidente della Commissione Antimafia di Regione Lombardia Alex Galizzi.

“E’ disarmante vedere centinaia di tossici bucarsi nei boschi sottratti ai cittadini: vecchi zombie derelitti, ma anche ragazze giovani e ben vestite che hanno iniziato da poco la loro discesa verso gli inferi”, dice Cattaneo reduce dal sopralluogo. E’ ancora più disarmante vedere come il Governo italiano permetta tutto ciò“. Cattaneo poi pensa anche alla Saronno-Seregno, dove due stazioni sono soppresse proprio per l’alta presenza di tossicodipendenti: “Lo stesso schifo è poi replicato sui treni che ormai trasportano sempre più tossici e sempre meno pendolari: tra siringhe, macchie di sangue sui sedili, lacci emostatici e odore di eroina“.