Italy

Elogio del fattorino

Accanto al medico e all’infermiere, l’altro personaggio dell’anno è il fattorino. Si fa chiamare rider, ma è sempre lui: quello che scende dalla bici o dal furgone con un pacco in mano che a volte gli sale fin sopra la testa. La pandemia lo ha trasformato in una figura decisiva, l’unico cavaliere a cui è concesso oltrepassare il ponte levatoio per approvvigionare le fortezze in cui viviamo asserragliati da mesi. Nel mondo «smart» serve qualcuno che si sporchi ancora la suola delle scarpe. E lui lo ha fatto, senza una corazza di garanzie che lo cautelasse contro i rischi del contagio e della precarietà. Le multinazionali lo avevano derubricato a lavoretto, sottopagato e ancor meno tutelato. Licenziabile nel modo più brutale, con una semplice disconnessione del telefono: conti talmente poco che non perdo neanche tempo a pagare un essere umano per cacciarti.

Ci avevano spiegato che era giusto retribuirlo a cottimo, dato che era un giovane di passaggio, e chi da giovane non ha fatto un po’ di gavetta? Poi il giovane è invecchiato e per lui la gavetta è diventata la vita. Fino a Marco Tuttolomondo, il palermitano di quasi cinquant’anni che passerà alla storia come il primo rider assunto con un contratto da lavoratore subordinato. Ci sono voluti una giudice tosta e un sindacato finalmente interessato al destino dei non garantiti. Adesso ci vorrà una legge, perché i cavalieri alla Tuttolomondo meritano uno scudo di diritti che li protegga dalle lance degli approfittatori.

Football news:

Tuchel ha dedicato molto tempo alle tattiche e ha parlato con tutti i giocatori del Chelsea al primo allenamento
Ibrahimovic dopo lo scontro con Lukaku: Non c'è posto per il razzismo nel mondo di Zlatan
Il difensore del Milan Musacchio è stato sottoposto a un esame medico in Lazio
L'Arsenal è un grande club in Inghilterra. Edegor si adatterà al ruolo di decine di Arteta. Holand su Martin
Klopp sulle dimissioni di Lampard: Abramovich non è la persona più paziente del mondo. È crudele prendere questa decisione così presto
Berbatov su Suarez: Barcellona ha mostrato mancanza di rispetto e paga per questo. Luis deve morire di risate
Circondato da Messi negano che il giocatore e i membri della sua famiglia insegnano il francese