Italy

Fase 2, giardino di Boboli a Firenze: oltre 2.100 visitatori nel week end di riapertura

L'annuncio di Eike Schmidt

FIRENZE – Sono stati più di 2.100 visitatori per il weekend di riapertura del Giardino di Boboli a Firenze. Da venerdì 22 a domenica 24 maggio sono state 2.128, per l’esattezza, le persone che hanno varcato i cancelli del meraviglioso parco mediceo che si dipana
da Palazzo Pitti: 271 giovedì (il primo giorno dopo la riapertura), 419 venerdì, 569 sabato, e il picco domenica, con 869 visitatori.

«In questi primi giorni dopo la riapertura del Giardino di Boboli abbiamo ospitato oltre duemila e cento visitatori, dei quali circa 700, dunque un terzo, residenti fiorentini, e due terzi provenienti da tutta la Toscana: questo dimostra che il doppio obiettivo di
ricollegare i cittadini con la propria storia, con i propri tesori, e di favorire il turismo di prossimità, funziona pienamente – commenta
il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt – la ripresa si manifesta anche con il grande desiderio di riappropriarci delle
bellezze naturali e artistiche che il nostro territorio offre a piene mani. Le Gallerie degli Uffizi rispondono con entusiasmo a questa
necessità: la prossima tappa delle nostre riaperture sarà giovedì 28 maggio, con la riapertura di Palazzo Pitti e l’inaugurazione della
mostra sulla grande pittrice del Seicento Giovanna Garzoni».

Gilda Giusti

Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Football news:

Ex arbitro Anduhar Oliver: Marcelo calpestato il piede. E ' un rigore
Ramos ha segnato 5 gol dopo la ripresa della stagione, 3-con un rigore
Jürgen Klopp: i titoli non rendono i giocatori migliori. Non mi piacciono le domande sulla dinastia e sul dominio
Il nuovo contratto di Javi con al Saddah ha un'opzione che consente di andare a Barcellona
Lewandowski sulla vittoria nella finale di Coppa di Germania: hanno dimostrato che il Bayern è la squadra migliore
Pep Guardiola: felice di giocare in Champions League con il Real Madrid, il re di questo torneo
Javi ha esteso il contratto con Al-Sadd fino alla fine della stagione 2020/21