"Voglio chiedere scusa a nome di mio figlio. Mi dispiace, sono distrutto. Penso ai genitori di Alessandra, alla sua bambina". Adriano Turrin parla da padre di un assassino. Suo figlio Marco, guardia giurata di 38 anni, ha ucciso l'amica ventunenne Alessandra Zorzin. Erano insieme nella casa di lei, a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, e lui le ha sparato un colpo di pistola in faccia al culmine di una lite. 

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€/mese per 3 mesi poi 5,99€/mese per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

5€/mese per 3 mesi poi 13,99€/mese per 12 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale