Carbis Bay (Regno Unito), 11 giu. (LaPresse) – “Le nostre economie hanno tutto il potenziale per riprendersi e abbiamo tutte le ragioni per essere ottimisti ma dobbiamo essere sicuri di non ripetere gli errori fatti nel 2008, quando la ripresa non è stata uniforme all’interno della società. Cò che è andato storto con questa pandemia, ciò che rischia di essere una cicatrice duratura, sono le disuguaglianze che sono state radicate”. Così il premier britannico Boris Johnson ha dato il via ai lavori del summit in Cornovaglia. “Dobbiamo essere sicuri che mentre ci riprendiamo, saliamo di livello nelle nostre società: dobbiamo ricostruire meglio.Penso che abbiamo una grande opportunità per farlo – ha aggiunto- perché come G7 siamo uniti nella visione di un mondo più pulito e più verde. La soluzione ai problemi del cambiamento dclimatico è in nelle idee e nelle tecnologie. Insieme penso che abbiamo un potenziale per generare molti, molti milioni di posti di lavoro altamente qualificati e con salari elevati e penso che sia ciò su cui le persone dei nostri paesi ora vogliono che ci concentriamo. Vogliono essere sicuri che stiamo sconfiggendo la pandemia insieme e che stiamo discutendo su come non ripetere più ciò che abbiamo affrontato. Ma anche che stiamo ricostruendo meglio insieme, e più verde, in modo più equo e più neutrale rispetto al genere, più femminile”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata