This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Galles, bambino di 3 anni morto in un incendio: il padre credeva di averlo salvato

In Galles, Zac Harvey, un bambino di 3 anni, è morto in un incendio mentre si trovava insieme al padre Shaun e al fratello Harley, di 4 anni.

morto

Nel Regno Unito, un bambino di 3 anni è morto durante un incendio: il padre del piccolo, che aveva coraggiosamente sfidato le fiamme, era convinto di essere riuscito a trarlo in salvo.

Galles, bambino di 3 anni morto in un incendio: il pigiama party

Il piccolo Zac Harvey, 3 anni, è deceduto mentre si trovava a un pigiama party con il fratello Harley, 4 anni, e il padre Shaun, 28 anni. La “festa” era stata organizzata da Shaun Harvey all’interno della roulotte in cui viveva e, per riscaldare l’ambiente, aveva usato un termoventilatore elettrico.

Il 28enne aveva iniziato a vivere nella roulotte dopo essersi separato dalla moglie Erin e, di conseguenza, aveva meno possibilità di trascorrere del tempo con i suoi figli.

La sera della tragedia, tuttavia, i bambini dovevano trascorrere con lui la notte e, per questo motivo, l’uomo aveva organizzato il pigiama party.

Galles, bambino di 3 anni morto in un incendio: il padre credeva di averlo salvato

Sulla base delle ricostruzioni effettuate, pare che Shaun Harvey abbia dimenticato il termoventilatore elettrico acceso e inserito in una prolunga che circondava la roulotte e che proveniva da un’abitazione situata nelle vicinanze.

Il termoventilatore, quindi, sarebbe la causa “probabile” dalla quale si è originato il drammatico incendio nel corso della notte.

In considerazione della testimonianza fornita alle forze dell’ordine, il 28enne ha raccontato di essere convinto di aver spento il termoventilatore elettrico prima di andare a dormire, salvo poi svegliarsi nel cuore della notte circondato dalle fiamme.

A questo punto, l’uomo ha rapidamente afferrato per le braccia i suoi due figli e si è catapultato fuori dalla roulotte, convinto di aver salvato entrambi i bambini.

Una volta fuori dal caravan in fiamme, tuttavia, Shaun Harvey ha scoperto di non aver preso i figli per le braccia ma di aver afferrato un braccio e una gamba del solo Hayley. Il piccolo Zac, invece, era rimasto all’interno della roulotte ed era deceduto a causa dell’inalazione di fumo.

In merito all’incidente, si sono espressi i vicini del 28enne che hanno raccontato che la roulotte si era trasformata in “una polveriera, in un inferno”, dopo che l’incendio era divampato nelle prime ore del mattino.

Galles, bambino di 3 anni morto in un incendio: la testimonianza di mamma Erin

La versione dei fatti riferita da Shaun Harvey è stata ripetuta dall’uomo in occasione dell’udienza presso la Aberystwyth Coroner’s Court.

In questo contesto, la madre di bambini, Erin, 29 anni, ha dichiarato che Shaun Harvey, che ha riportato ustioni a causa del rogo, era davvero convinto di aver tratto in salvo entrambi i figli durante l’incendio a Ffair Rhos, a Tregaron, nella contea costiera di Ceredigion, in Galles.

La donna ha spiegato: “Shaun ha detto che non sapeva cosa fosse successo. Si è svegliato e tutto intorno a lui era in fiamme. Non ricordava molto, è entrato in modalità automatica ed è andato a prendere i bambini – e ha aggiunto –. Shaun era uscito dalla roulotte e stava tenendo il braccio e la gamba di Harley. Pensava di tenere sia Harley che Zac.Solo quando è uscito dalla roulotte ed è entrato in casa portando Harley, si è reso conto di non aver preso anche Zac, ma solo Harley”.

Dopo l’incendio, avvenuto nella notte del 19 gennaio 2020, il piccolo Harley di 4 anni è stato trasportato d’urgenza in ospedale, dove gli sono state diagnosticate ustioni sul 40% del corpo. I medici non si aspettavano che il bambino sopravvivesse ma, al contrario di qualsiasi pronostico, ha avuto una ripresa descritta come “sorprendente”.

Per quanto riguarda il tragico evento, il coroner Peter Brunton ha riconosciuto la natura accidentale dell’incendio.