Italy

Gb: Labour nel caos, sinistra in rivolta dopo la sospensione di Corbyn

Il travaglio dell'opposizione

L'ex leader laburista Corbyn
30 ottobre 2020Il partito laburista britannico si risveglia spaccato il giorno dopo la sospensione per antisemitismo dell'ex leader Jeremy Corbyn decisa dal suo successore Keir Starmer. La sinistra del Labour, fedele al vecchio capo, promette battaglia per evitare che il procedimento disciplinare ora avviato porti all'espulsione di Corbyn, sanzione, nei 114 anni di storia del partito, inflitta in precedenza solo a Ramsay McDonald quando, nel 1931, decise di entrare nel governo di coalizione messo su da Tories e liberali durante la Grande Depressione.

Tra le voci più influenti si è levata quella di Len McCluskey, numero uno di Unite, il sindacato che è tra i principali sostenitori (anche economici) del Labour. Secondo McCluskey, la sospensione di Corbyn, lungi dal risolvere parte del problema, "ha minacciato la possibilità di sconfiggere il male dell'antisemitismo nel nostro partito". Il sindacalista ha parlato di un atto di "grave ingiustizia" che, senza passi indietro, "scatenerà il caos nel partito e comprometterà così le chanches di vittoria elettorale del Labour: un partito diviso sarà' condannato alla sconfitta".

A causare la rottura definitiva con Starmer è stata l'insistenza di Corbyn sulla "enorme sopravvalutazione" del problema dell'antisemitismo nel partito, "utilizzato dai nostri avversari per ragioni politiche". In seguito alla sospensione, l'ex leader ha fatto parziale marcia indietro su Twitter, affermando che è "sbagliato negare che ci sia un problema di antisemitismo nel Labour". Ma ciò non è servito affatto a calmare gli animi. Starmer ha reagito alla rivolta interna invitando i sostenitori di Corbyn a lasciare il partito. "Non voglio una guerra civile nel Labour, non credo ce ne sia bisogno", ha dichiarato stamane in un'intervista alla Bbc, "ma non rinnegherò il mio impegno a estirpare l'antisemitismo".

Starmer si è poi rivolto a chi "ancora pensa che non ci sia un problema di antisemitismo nel Labour, che sia tutto esagerato o un attacco fazioso". "Sappiate che, francamente, siete anche voi parte del problema e non dovreste nemmeno essere in alcun modo vicini al Labour", ha dichiarato.Il deputato John McDonnell, che fu il Cancelliere dello Scacchiere ombra di Corbyn, ha invitato la sinistra a restare nel partito e contrastare la decisione di Starmer dall'interno. McDonnell concorda sul fatto che "nessuno voglia una guerra civile nel Labour" ma, ha twittato, "sembra che stiamo andando alla deriva verso un pesantissimo conflitto sull'uso del linguaggio e su un fraintendimento seguito da una reazione eccessiva".

Football news:

Barca e Milano sono Interessati al difensore di 18 anni Hoffenheim Bogarde. Il suo contratto scade in estate
Simeone della partita contro loco come tregua per L'Atletico: ho un'opinione diversa. Il gioco è importante
Angel Correa: Quest'anno Atletico crea momenti e li implementa. In precedenza, non abbiamo avuto fortuna
Joe Cole: Tiago Silva è la Rolls Royce, il miglior difensore DELL'APL, senza contare Van Dyck
Tevez concluderà la carriera alla fine della Coppa Libertadores
Mascherano ha negato che il suo nome era in barca: per favore! Non c'è bisogno di questo
Pep Guardiola: ogni anno le squadre di altri campionati hanno un vantaggio rispetto ai club inglesi in Champions League