Italy

Genova e i lettori più piccoli

Genova e i lettori più piccoli

Genova e i lettori più piccoli, una settimana con…una rubrica dedicata ai più giovani con la e-library delle Biblioteche di Genova 

Genova e i lettori più piccoli, ai quali dedica la rubrica Una settimana con…. diffusa tramite il catalogo online www.bigmet.org e le pagine Facebook delle biblioteche civiche e di bi.G.met.

Un’iniziativa del Sistema Bibliotecario Urbano, disponibile ogni giorno sul sito www.bibliotechedigenova.it

Protagonista della settimana è lo scrittore per l’infanzia Alberto Manzi (Roma 1924-Pitigliano 1997), maestro elementare nelle carceri minorili nel dopoguerra e volontario nella selva amazzonica ecuadoriana e peruviana, dove ha insegnato a leggere e a scrivere a molti indios.

Manzi ha pubblicato più di 70 libri, tra i quali Grogh, storia di un castoro (premiato nel 1948 con il Collodi e tradotto in 28 lingue) Orzowei (vincitore premio Internazionale H.C. Andersen e tradotto in 32 lingue).

Un notevole successo è arrivato anche dai tre romanzi ambientati in Sudamerica La luna nelle baracche (1974), El Loco (1979), E venne il sabato (2005).

Dal 1960 al 1968 Manzi ha condotto per la Rai Non è mai troppo tardi, un programma concepito come strumento di ausilio all’analfabetismo, che nel 1965 ha ricevuto il premio UNESCO.

Football news:

Il Presidente del Borussia Dortmund Hans-Joachim Watzke ha parlato di una possibile partenza dal club dell'attaccante Erling Holand
Roy Keen: il Tottenham era così male nella partita contro il Chelsea che non potevo credere. I giocatori non vogliono difendersi
Ancelotti sulla Coppa del mondo ogni 2 anni: passiamo ogni anno, una volta questo caso
Ronaldo ha perso 288 000 euro a causa di frodi travel-agente con le carte di credito giocatore
Sei felice di tornare Glushakov e Dzyuba in nazionale? Rimonta dell'anno
La Juventus è già come la squadra di Allegri senza palla, ma non possiede alcuna altra modalità. Milano ancora punito per questo
Il CSKA e Spartacus chiudono l ' 8 ° turno. Chi vincerà il derby di Mosca?